Resta in contatto

Pagelle

Bari, il pagellone di fine anno: gli attaccanti

I giudizi sugli attaccanti biancorossi fino alla sosta invernale e a due giornate dalla conclusione del girone d’andata 2020-2021

Giunti a sole due giornate dal termine del girone d’andata di Serie C, la Redazione di LaBariCalcio.it ha approfittato della sosta natalizia per dare i giudizi sulla prima parte di stagione del Bari. Dopo i portieri, la difesa e il centrocampo, questa volta è il turno dell’attacco.

Mirco Antenucci 7: Il lupo di Roccavivara resta l’elemento di maggiore spessore della batteria di attaccanti presenti nella rosa del Bari. Rispetto allo scorso anno ha segnato meno ma ha segnato di più su azione e una sola volta  ma è cambiata la sua posizione e il suo modo di stare in campo. Nonostante ciò è secondo nella classifica marcatori con 8 centri realizzati in questo campionato, alcuni di pregevolissima fattura. Unico neo della sua stagione fin qui, la reazione più piccata del dovuto alle critiche ricevute per alcuni passaggi a vuoto.

Presenze 17  (15 Serie C, 2 Coppa Italia) Gol 9 (8 Serie C, 1Coppa Italia)

Manuel Marras 6,5: Si è presentato scegliendo la 10, un numero che inevitabilmente mette sotto i riflettori chi la indossa. Il biglietto da visita dell’ex Livorno è stato uno splendido pallonetto in Coppa Italia al quale è seguito un periodo di leggera flessione in campionato ma dalla doppietta realizzata a Potenza sembra un altro giocatore e la speranza è che possa diventare un assoluto trascinatore.

Presenze 17 (15 Serie C, 2 Coppa Italia) Gol 4 (3 Serie C, 1 Coppa Italia)

Eugenio D’Ursi 6: Tutti i tifosi del Bari si auguravano che con l’arrivo di Auteri, suo mentore a Catanzaro, D’Ursi potesse tornare quello dei 14 gol realizzati in una sola stagione con la maglia dei calabresi. L’inizio di stagione prometteva bene, era stato lui a firmare il primo gol ufficiale dei biancorossi nell’annata 2020/2021, poi però si è perso strada facendo con prestazioni altalenanti. Volendo riassumere questa prima metà stagione del napoletano si può prendere come esempio la partita di Palermo in cui è stato croce e delizia, segnando il gol dei Galletti e fallendo due clamorose ripartenze che potevano regalare alla squadra un’importantissima vittoria.

Presenze 17  (15 Serie C, 2 Coppa Italia)  Gol 4  (3 Serie C, 1 Coppa Italia)

Adriano Montalto 6: Preso per essere il centravanti di peso del Bari e consentire soluzioni tattiche diverse ad Auteri, l’ex Cremonese ha avuto un discreto impatto segnando complessivamente 4 gol in campionato, sia da subentrato, sia da titolare. L’attaccante siciliano, tuttavia, ha macchiato la sua stagione con un’espulsione evitabile per proteste costata due giornate di squalifica, errori che con una posta in palio alta come quella per cui concorre il Bari vanno assolutamente evitati.

Presenze 10 (10 Serie C) Gol 4 (4 Serie C)

Nicola Citro 5,5: Per ora è una delle note stonate dell’attacco. Aggregatosi al gruppo squadra dopo l’ultimo giorno di mercato ha scontato un vistoso ritardo di condizione che non ne ha facilitato l’inserimento. In campionato una sola rete, ribadendo in gol un rigore da lui stesso sbagliato nella partita col Catania. Quando sembrava finalmente in crescita ecco l’infortunio al bicipite femorale che ha fatto concludere anzitempo il suo 2020 sportivo. Nel girone di ritorno deve essere una risorsa in più.

Presenze 10 (10 Serie C) Gol 1 (1 Serie C)

Simone Simeri 5,5: Come cambiano le cose nel giro di pochi mesi. Lo avrà pensato almeno una volta il 9 biancorosso, protagonista indiscusso della scorsa annata conclusa con la doppia amarezza della finale persa e dell’infortunio che gli ha impedito di dare il suo contributo e ha finito persino per condizionare l’inizio di questa stagione. Tornato a disposizione ha trovato tanta concorrenza in attacco e un nuovo infortunio che ne hanno ridotto l’impiego. Una situazione mal tollerata dal centravanti campano, che a dispetto del rinnovo di metà ottobre a gennaio potrebbe addirittura salutare in cerca di spazio.

Presenze 7 (6 Serie C, 1 Coppa Italia) Gol 1 (1 Serie C)

Leonardo Candellone 5,5: Da questo giovane attaccante che si era ben disimpegnato con la maglia del Pordenone tra Serie C e Serie B ci si aspettava molto di più dal punto di vista realizzativo. Invece Candellone dopo 17 giornate è ancora a secco in campionato e il suo unico gol è arrivato in Coppa Italia contro il Trastevere, avversario tutt’altro che irresistibile. Nessuno nega il suo generoso lavoro sporco ma al Bari servono anche i gol di chi subentra e fin qui è proprio dove il classe ’97 è mancato.

Presenze 15 (13 Serie C, 2 Coppa Italia) Gol 1 (1 Coppa Italia)

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Pagelle