Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Pagelle

Bari, il pagellone di fine anno: i centrocampisti

I giudizi sui centrocampisti biancorossi fino alla sosta invernale e a due giornate dalla conclusione del girone d’andata 2020-2021

Arrivati a due giornate dal termine del girone d’andata di Serie C, approfittiamo della sosta natalizia per dare i giudizi sulla prima parte di stagione del Bari. Dopo i portieri e la difesa, questa volta è il turno del centrocampo e dei suoi interpreti.

Mattia Maita 7: Le prime 15 partite della stagione hanno certificato la crescita esponenziale del centrocampista centrale messinese rispetto alla passata stagione. Ritrovato il mentore Auteri, che lo aveva allenato a Catanzaro, ha ricevuto le chiavi della mediana biancorossa risultando costantemente tra i migliori in campo.

Presenze 17 (15 serie C, 2 Coppa Italia) Gol 0

Carlo De Risio 6,5: Fortemente voluto da Auteri che lo aveva allenato al Catanzaro, il centrocampista abruzzese ci ha messo un po’ a carburare a causa di qualche acciacco ma quando si è ristabilito ha mostrato le sue qualità da interditore ma anche di uomo di ordine in mezzo al campo. Sembra uno dei più calati nella mentalità della Serie C, categoria affrontata in più occasioni prevalentemente in grandi piazze del Mezzogiorno.

Presenze 11 (10 Serie C, 1 Coppa Italia) Gol 0

Raffaele Bianco 6: Con gli acquisti estivi e il cambio di modulo ha perso la titolarità ma non ha mai battuto ciglio sapendo di essere una risorsa importante per la sua squadra. Non sarà dinamico come altri centrocampisti della rosa ma ha grande attaccamento alla maglia ed esperienza da vendere, doti che ne fanno un punto di riferimento nello spogliatoio biancorosso.

Presenze 16 (14 Serie C, 2 Coppa Italia) Gol 0

Lorenzo Lollo 5,5: Il 30enne di Carrara era uno degli acquisti da cui ci si aspettava molto visto che oltre a tanta cadetteria nel suo curriculum può vantare anche due stagioni di Serie A con Carpi ed Empoli. Il ritardo con cui si è aggregato alla squadra purtroppo è stato scontato in termini di condizione fisica. Le prime apparizioni non sono state un granché ma nelle ultime gare si è mostrato in crescendo e c’è da sperare possa fare la differenza nel girone di ritorno.

Presenze 14 (14 Serie C) Gol 0

Tommaso D’Orazio 5,5: Acquisito a parametro zero dopo quattro stagioni vissute con la maglia del Cosenza, le ultime delle quali in Serie B, dal laterale mancino di Guardiagrele ci si aspettava un contributo maggiore. Partito forte con un gol alla prima di campionato con la Virtus Francavilla, D’Orazio ha fornito anche 4 assist ma le sue prestazioni anziché migliorare sono andate via via calando. Anche da lui ci si aspetta un girone di ritorno di ben altra levatura.

Presenze 14 (14 Serie C) Gol 1

Daniel Semenzato 5,5: Arrivato dal Pordenone nell’ambito dell’operazione che ha portato Berra e Scavone in Friuli, il poliedrico laterale trevigiano ha trovato posto nelle rotazioni di Auteri. Ad ogni modo, pur essendo un calciatore che fino alla scorsa stagione militava in Serie B, non è ancora a riuscito a far vedere il suo vero valore pur mostrando grande generosità. Lecito aspettarsi qualcosa di più.

Presenze 15 (14 Serie C, 1 Coppa Italia) Gol 0

Cristian Andreoni sv: Il suo innesto a parametro zero dall’Ascoli era stato presentato come uno dei fiori all’occhiello della campagna acquisti biancorossa, finora, però, ha trascorso più tempo in infermeria che in campo a causa di una fastidiosa pubalgia. Doveva essere centrale nel progetto tattico di Auteri ma se non recupererà in tempo potrebbe addirittura finire sul mercato a gennaio. Impossibile da giudicare.

Presenze 2 (1 Serie C, 1 Coppa Italia) Gol 0

Zaccaria Hamlili sv: Inizialmente fuori rosa poiché non gradito tatticamente ad Auteri, il centrocampista che ha avuto un ruolo centrale nelle due passate stagioni tra dilettanti e ritorno in C, è stato poi integrato nella lista dei calciatori a disposizione del tecnico. Il suo reintegro, tuttavia, è stato poco più che formale poiché l’allenatore gli ha concesso appena due fugaci apparizioni per un totale di 20′ di gioco che molto probabilmente rimarranno gli ultimi con la maglia del Bari, vista la sua sicura partenza a gennaio.

Presenze 2 (2 Serie C) Gol 0

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Jean Francois Gillet ha prevalso su Franco Mancini ed Alberto Fontana, io ci aggiungerei pure Venturelli e Pellicano' 👏👏👏👏👏"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Pagelle