Resta in contatto

Miti

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

La formazione del Bari ritenuta più forte attraverso le votazioni dei lettori di Labaricalcio.it nel nostro sondaggio.

È stata una bellissima avventura, una grande cavalcata insieme a voi nella storia del Bari dall’inizio fino ai giorni nostri. Il risultato è eccezionale, un undici stratosferico, una squadra da sogno che, se potesse partire oggi ai nastri di partenza del massimo campionato italiano, lotterebbe sicuramente per le posizioni più importanti. Chissà, magari persino per lo scudetto.

Avete partecipato in numero straordinario, raccogliendo il nostro invito a trascorrere il tempo insieme correndo indietro con la memoria in questo periodo difficile che ci costringe tutti in casa a causa della pandemia. E di questo vi ringraziamo, promettendo presto iniziative altrettanto coinvolgenti. Intanto andiamo a commentare un Bari meraviglioso, dall’1 all’11 come si faceva una volta, con una premessa: la votazione, non poteva essere altrimenti, ha senz’altro risentito dell’età media dei tifosi che hanno partecipato e in alcuni casi non ha tenuto conto di elementi la cui presenza in una Top 11 del Bari di tutti i tempi viene ritenuta giustamente indispensabile.

Non è un caso che in squadra siano presenti elementi appartenenti essenzialmente agli ultimi 35 anni di storia biancorossa. Un periodo che, nonostante le recenti, rovinose cadute provocate dalla retrocessione in B del 2011 fino al fallimento del 2018, resta per certi versi indelebile: basti pensare che dal 1989 al 2001, si contano ben nove campionati in serie A e tre di B, due dei quali conclusi con la promozione. Ed è questo il nucleo temporale che costituisce la fanta squadra biancorossa. Certo, ci sono big assoluti che hanno perso confronti sul filo di lana: l’attuale pilastro della nazionale Leonardo Bonucci, ad esempio, ha battuto per pochi voti difensori probabilmente più forti come Massimo Carrera (prima terzino, poi straordinario libero in un’epoca in cui in Italia militavano i migliori attaccanti del mondo) o Lorenzo Amoruso, primo capitano cattolico dei leggendari Rangers di Glasgow. La selezione è stata durissima anche a centrocampo: basti pensare che tra gli esclusi figura un idolo come Carlo Perrone oppure fuoriclasse conclamati come David Platt e Zvonimir Boban. Finisce fuori persino “Fantantonio” Cassano che nel ruolo è stato surclassato dallo “Zar” Pietro Maiellaro. E magari, se proprio vogliamo dirla tutta, nel contesto di Internet è anche normale che non siano stati presi in considerazione dai tifosi più giovani elementi delle ere precedenti che pure è ricca di autentici campioni che avrebbero meritato (dai portieri Moro e Costagliola al “reuccio” Raffaele Costantino, dal funambolico fantasista Raul Conti alla velocissima punta esterna Bruno Cicogna, fino al talento di casa Biagio Catalano).

Detto questo, una scelta andava fatta per ogni ruolo e alla fine la Top 11 di Labaricalcio.it è una straordinaria orchestra, una formazione ricca di nomi fantastici e perfino equilibrata, a dimostrazione della competenza di chi ha votato.

In porta nel nostro ideale 4-3-1-2 c’è il gatto belga Jean Francois Gillet, sulle fasce ecco tutta la spinta del campione del mondo 2006 Gianluca Zambrotta e del croato Robert Jarni (terzo al mondiale di Francia ’98). I due difensori centrali sono assortiti alla perfezione: Giovanni Loseto è un marcatore completo, spietato nel controllo dell’avversario, abile nel gioco aereo, in grado di realizzare anche 4-5 reti a stagione ed al suo fianco Leonardo Bonucci assicura efficacia nell’impostare l’azione dalle retrovie ed un’interpretazione moderna del ruolo. A centrocampo, alla corsa e i polmoni dell’infaticabile Angelo Terracenere si unisce la fisicità dell’indimenticabile svedese Klas Ingesson e la regia pulita di Antonio “Totò” Lopez. Il genio di Pietro Maiellaro brilla sulla trequarti per ispirare un tandem da mille e una notte: la potenza, la velocità ed il tiro al fulmicotone di Igor Protti (capocannoniere in A del 1996) e le serpentine irresistibili del brasiliano Joao Paulo. In panchina, siede Enrico Catuzzi che, a differenza dei vari Conte, Fascetti, Salvemini, Bolchi e Materazzi, a Bari non ha mai vinto. Ma, forse, ha fatto molto di più: ha creato, da pioniere assoluto della “zona”, quel “Bari dei baresi” che vivrà per sempre nella memoria e nel cuore dei tifosi biancorossi. E allora è giusto che sia lui a guidare la formazione dei sogni, una squadra che, messa al massimo delle sue potenzialità, sarebbe certamente da scudetto. Non c’è dubbio: la Top 11 del Bari di tutti i tempi avrebbe fatto impazzire un’intera città.

41 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
41 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Prego tutti di studiare la storia calcistica e la vita del più grande di Tutti: il Reuccio, Raffaele “Faele” Costantino.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

I migliori giocatori che ho visto a Bari ragazzi fuori i nomi?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

In questa squadra ci sono molti giocatori forti esclusi …personalmente avrei fatto la classifica del Bari dei baresi dei non baresi e degli stranieri…. vi lancio questa idea😉

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Giuseppe Pappagallo una bestemmia bonaccia al posto di massimo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Il Bari di Catuzzi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Manca Zambrotta

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Bei Tempi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Squadrone…ma rimangono fuori comunque tanti altri campioni

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Bei ricordi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Forse in porta Sandro Mannini o Jimmy Fontana…..il resto d’accordissimo

Domenico Bonavita
Domenico Bonavita
1 mese fa

Sandro Mannini sicuramente….al posto di Ingesson certamente Gerson…si perde in impostazione ma si guadagna in solidità difensiva…allenatore Conte

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Mancini garzya ranocchia bonucci de ascents zambrotta Anderson ingesson bressan Cassano ventola

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Non mi convince la posizione di Terracenere…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Con l’espansione in nuovi mercati di tutte le multinazionali che sponsorizza si avrà una terapia per il coronavirus un mondo senza fame più di un milione di nuovi posti di lavoro in tutto il mondo è la società sportiva calcio Bari vincerà la Champions

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ragazzi anche Italo Florio che ci ha fatto divertire molto,merita almeno di essere menzionato.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Per nostra fortuna abbiamo avuto tantissi giocatori che meritavano di essere nella Top11. Per storia uno su tutti Costantino , per decenni unico italiano ad essere stato in Nazionale pur militando in Serie B

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ogni periodo ha una Storia a se difficile fare paragoni, comunque w gli ORIGINALI autoctoni Baresi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Di Gennaro che 2 anni prima di venire a Bari ha vinto uno scudetto da protagonista e giocato in nazionale, superato da Terracenere… Mah! Per non parlare dei portieri

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Con tutto il rispetto per Terracenere, preferirlo a Boban è come preferire un Fiat 850 ad una Ferrari Testarossa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Forza Bari Ci rivedremo tutti a festeggiare la Champions con l’espansione noi mercati la crescita delle multinazionali vinceremo la Champions

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Dedicata ad un grande amico Rocco Gravinese

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Manca tovalieri

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Cardone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

In panchina pronti per entrare:
ALMIRON BARRETO NEQRUZ

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Nel Bari dei sogni non c’è Tonino Cassano?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

I colleghi mi bloccarono

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Comunque Catuzzi ❤️

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

I migliori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Con l’espansione in nuovi mercati

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Senza cassano ???? Non capite un emerito caxxo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Mancini,jarni. Loseto ,Carrera Zambrotta , Perrone
Platt,Almiron, Maiellaro,Protti Joao

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Bella squadra, logicamente ognuno ha la sua nella testa.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Fara, De Nardi, Tentorio, Florio ecc ecc. Li avete mai visti giocare?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Scusate ma un certo tovalieri non è stato nominato😒

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ad una partita ero in campo e stavo per unirmi a loro per il famoso trenino

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Erba,Bagnato,
Latorre,Gaudino,……
Chi ha visto Joao un’altro mondo

Fedele
Fedele
2 mesi fa

Si dimentica Florio e Tivelli

Antonio
Antonio
2 mesi fa

E Giorgio De trizio????

Giacomo Vino
Giacomo Vino
2 mesi fa

Dimenticato Butti Spimi Casarsa Iorio Spinesi Bergossi Anderson Frampampina Sciannimanico Florio e tanti altri buonissimi calciatori

Antonio Marchitelli
Antonio Marchitelli
2 mesi fa

Non bisogna dimenticare il grande Lucio Muiesan come centravanti

Paolo De benedictis
Paolo De benedictis
2 mesi fa

Io preferisco mujesan come centravanti

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Sandro Mannini sicuramente....al posto di Ingesson certamente Gerson...si perde in impostazione ma si guadagna in solidità difensiva...allenatore..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Miti