Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Miti

Yksel Osmanovski, il galletto svedese

Benvenuti nello spazio dedicato al biopic di Yksel Osmanovski

Svedese di origini turche e macedoni, la trafila nelle giovanili del Malmö, l’approdo in Italia e l’adorazione dei tifosi. Questa è la pagina dedicata a Yksel Osmanovski, attaccante rapido e tecnico, con una grande propensione al gioco di squadra e un’ottima visione di gioco, che a Bari, alla fine degli anni ’90, è diventato fin da subito un idolo della tifoseria biancorossa.

Ad impressionare, e ad attrarre il pubblico barese, la sua passione per il calcio e l’abnegazione in campo. Nella stagione 1998/99 viene acquistato dal Bari, con la cui maglia otterrà la sua prima convocazione in nazionale. Nel primo anno italiano (6 reti in 31 partite)viene impiegato come seconda punta alle spalle di Phil Masinga, conquista dosi il soprannome di “principe del ricamo” per la sua capacità di dribblare facilmente gli avversari. L’anno successivo segna 7 reti in 31 gare e ottiene la convocazione per gli Europei del 2000. La stagione successiva (2000/01) si conclude con la retrocessione del club pugliese, Yksel gioca 31 partite segnando una sola volta. Conclude l’esperienza in terra pugliese con un bottino di 85 presenze e 14 reti.

Insieme a voi vogliamo ricostruire la biografia di Yksel con i vostri ricordi, con quello che pensate di lui, sulla sua importanza per la squadra e la città.

Aneddoti personali, ricordi, una sua partita alla quale siete particolarmente legati, un incontro che vi è rimasto impresso. O semplicemente un vostro pensiero, sull’uomo, sul calciatore, sull’icona, sulla leggenda. Noi siamo qui, pronti a raccogliere tutti i vostri pensieri.

Scrivete e aggiornate le sue gesta dentro e fuori dal campo!

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Mannini volevo dire terza opzione"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Miti