Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Toscano: “Il Bari ha un’identità precisa. Sarà una partita tirata e combattuta”

Il tecnico della Reggina ha parlato in conferenza alla vigilia del big-match contro i biancorossi

Giornata di vigilia per quanto riguarda Reggina-Bari, scontro al vertice del Girone C di Serie C che potrebbe incidere tanto sulle sorti del campionato. Dopo Vincenzo Vivarini, ha parlato anche Mimmo Toscano, tecnico degli amaranto, intervenuto in conferenza stampa per presentare la gara con i galletti.

I MOTIVI DEL PASSO FALSO IN CASA – Toscano ha iniziato analizzando i motivi del k.o. con il Francavilla: “Siamo sempre stati abituati ad correre fortissimo, bisogna capire quando è il momento di dosare le energie. A inizio secondo tempo non siamo partiti bene, abbiamo perso le distanze dando fiducia agli avversari dopo il gol del pari. E sull’1-1 abbiamo provato a dare il massimo pur sapendo che non ne avevamo più”.

COL BARI PARTITA TIRATA – Immediatamente dopo il mister dei calabresi ha parlato della gara con il Bari: “Domani è una sfida importante, non è una partita come le altre. C’è un’aria diversa nello spogliatoio, in campo in città. Siamo stati insieme al presidente in questi giorni, confrontandoci e analizzando tante cose. Ho trovato dei ragazzi responsabili. A inizio anno il nostro obiettivo era quello di far tornare l’entusiasmo tra la gente e domani sarà una testimonianza. I ragazzi sono orgogliosi. Il Bari? Così come noi credo snaturerà le sue qualità. Sarà secondo me una partita combattuta e tirata, in cui i nervi potrebbero giocare un ruolo fondamentale. Il Bari adesso ha una nuova identità, sta avendo costanza nei risultati ed è diverso rispetto all’andata. Anche loro però hanno avuto, come noi, momenti di difficoltà”.

RITIRO OCCASIONE DI CONFRONTO – A seguito della sconfitta di mercoledì sera, Toscano aveva disertato la sala stampa, una decisione spiegata così: “Dopo la sconfitta ci siamo detti che bisogna resettare tutto, ripartire da zero come fatto a luglio. Non ho parlato di comune accordo col presidente. Il ritiro? Più che un ritiro è stata un’occasione per stare insieme, per parlarci e confrontarci. Come succede nelle famiglie”.

OUT IN TRE – Infine Toscano ha fatto il punto sugli indisponibili: “Liotti ha recuperato, Bresciani, Garufo e Bertoncini no. Marchi sta intensificando il recupero, mi auguro che martedì possa essere in gruppo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Jean Francois Gillet ha prevalso su Franco Mancini ed Alberto Fontana, io ci aggiungerei pure Venturelli e Pellicano' 👏👏👏👏👏"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News