Resta in contatto

News

Bellomo: “A Bari partita speciale. Antenucci pericolo numero uno”

Il fantasista barese della Reggina, prossimo avversario dei galletti, ha parlato della sfida con i biancorossi nel prossimo turno

Bari-Reggina sarà il big match del prossimo turno del Girone C di Serie C. La sfida tra biancorossi e amaranto, in programma lunedì 16 settembre alle 20:45 al San Nicola, metterà di fronte due delle principali candidate alla promozione diretta secondo la maggior parte degli addetti ai lavori. La partita con i calabresi, tuttavia, non avrà soltanto una grande importanza per le due squadre, ma anche per un calciatore che sente in particolare questa sfida, essendo nato e cresciuto a Bari e nel Bari. Parliamo di Nicola Bellomo, che dallo scorso gennaio veste i colori della Reggina.

Il fantasista barese è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport, confermando che per lui il ritorno al San Nicola (anche se non è la prima volta da avversario) sarà qualcosa di speciale: “Non sarà una partita come le altre lunedì sera. Ci ritorno come sempre con piacere e le emozioni non mancheranno. Spero di sfatare il tabù che mi vede sempre perdente. Sarà una partita importante perché si affronteranno due squadre costruite per fare la voce grossa nel torneo. Noi ci presenteremo all’appuntamento imbattuti e forti di due vittorie di fila”.

Il legame di Bellomo col capoluogo pugliese è forte: “È la mia città, ci vivo ancora. Come in passato, però, sono calciatore di un’altra squadra e darò tutto per la maglia che indosso. Sono andato via da Bari per fare un favore al club, che ai tempi non navigava in buone acque. Andai al Torino e la società incassò una bella somma”.

Per entrambe le squadre questa partita sarà il primo vero banco di prova della stagione: “Per noi è il primo grande esame. Vogliamo fare di tutto per raccogliere qualcosa di positivo. I favori del pronostico per il salto di categoria diretto spettano al Bari ma i campionati ci insegnano che decide il campo. Stanno facendo un po’ di fatica perché alcuni giocatori devono adattarsi alla categoria. Chi temo maggiormente? Antenucci, un attaccante che non c’entra nulla con la Serie C”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Attenzione a bellomo ha fatto tre cross che sono diventati tre gol

Advertisement

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News