La Bari Calcio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bari, Iachini: “La squadra dovrà diventare figlia del suo allenatore, cercheremo di migliorare in fretta”

Il tecnico biancorosso presenta in conferenza stampa la trasferta infrasettimanale di Catanzaro

MIGLIORARE PIU’ IN FRETTA POSSIBILE – “Dobbiamo velocizzare, abbiamo fatto insieme 14 giorni di allenamento e mi aspettavo che qualcosa di non perfetto ci fosse. Contro il Sudtirol non siamo stati belli né bravi, non siamo riusciti a sviluppare quanto preparato per nostra colpa. Lo abbiamo detto, siamo ancora alle elementari in termini di conoscenza. Affrontiamo un avversario che è più avanti, un Catanzaro che lavora insieme da due anni. Dobbiamo riproporre l’atteggiamento visto nelle due in casa, sabato lo abbiamo fatto con meno intensità, anche se la difesa ha lavorato bene e ha subito gol su un’incomprensione evitabilissima. Ora serve più personalità quando abbiamo il possesso, serve avere coraggio e fare passi in avanti più che all’indietro. Per vincere è chiaro che dobbiamo creare più situazioni, ci stiamo lavorando, cercheremo di migliorare più in fretta possibile”.

LA SCELTA DELLA FORMAZIONE – “Voglio capire chi ha recuperato meglio rispetto a sabato, deciderò sulla base di questo. Ho detto che deve ancora del tutto tornare il sole a Bari e infatti abbiamo perso Maita, abbiamo perso Ricci, abbiamo perso Menez, c’è stata la squalifica di Di Cesare. Insomma, non c’è stato turnover, abbiamo dovuto fare qualche cambio forzato, ma è stata una buona occasione per vedere all’opera altri ragazzi e per vedere a che punto è il processo di crescita”.

FIDUCIA A OLTRANZA – “Sta a me battere il ferro e continuare a tirare fuori qualcosa da questi ragazzi, mi è sempre riuscito e dovrà riuscirmi anche questa volta. All’inizio ci sono sempre cose positive e cose meno belle, ma la strada è questa. Anche io sono rimasto un po’ così dopo la trasferta di Bolzano, non me l’aspettavo, non voglio dalle mie squadre l’atteggiamento visto sabato, i ragazzi lo sanno. Nel secondo tempo abbiamo iniziato a giocare un po’ di più, nel primo tempo siamo stati solo passivi, non è questo il calcio che mi piace. Siamo però in fase di sviluppo, non dimentichiamolo. La squadra dovrà diventare figlia del suo allenatore. Sono qui a fare il mio lavoro, devo avere la forza e la positività di andare a migliorare ciò che non è ancora stato assimilato”.

ESPERIENZA – “Ho le mie esperienze ad insegnarmi che queste cose sono già successe, con il lavoro le abbiamo ribaltate. Con spirito e abnegazione io credo che si possano andare a ribaltare determinate cose, conosco solo questa strada”.

MERCATO DI GENNAIO – “Né il direttore, né la società hanno bisogno di essere difesi: sappiamo però che il mercato di gennaio è più complicato rispetto a quello estivo, non sai come arriverà realmente un calciatore, nessuno ha la palla di vetro. A me proprio per questo interessa soltanto cercare di fare crescere i miei calciatori, giorno per giorno, solo questa è la medicina che mi ha portato a ottenere risultati in carriera”.

CATANZARO – “Il Catanzaro se si trova lì è perché ha grandi conoscenze, ha alle spalle sei sessioni di mercato. Ha costruito una squadra di spessore, se è lì è perché ha grandi meriti, bisogna fargli solo grandi complimenti. Ha saputo lavorare con continuità. Dovremo fare una grandissima partita, questo ho detto ai ragazzi”.

DIAW – “Sta ancora lavorando in maniera differenziata, servirà ancora qualche settimana di tempo almeno. Credo che a questo punto si andrà dopo la sosta, non mi sembra una cosa prossima”.

Subscribe
Notificami
guest

16 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Nessuna programmazione… solo improvvisazione da cabaret si è vista da ste parti.

Enzo
Enzo
1 mese fa

Mi fa ridere che continuano a dire che a gennaio non si fa una campagna acquisti e non si sa i giocatori che trovi, questa r la solita presa in giro, dipende sempre da quello che spendi vedi palermo ha preso ranocchia giocatore di altra categoria ha speso 4 mln il bari 4 mln non vale tutta la squadra compreso polito e ldl tutte le squadre si sono rinforzate a gennaio noi abbiamo preso giocatori rotti fuori forma e che non si sa chi siano secondo me era meglio far giocare I ragazzi che hanno mandato via insieme a morachioli e aschik, con questa squadra se date un occhiata alle partite che dovrà giocare il bari se ci va bene andiamo ai play out iniziando da questa sera che perdiamo di sicuro poi perdiamo anche in casa con lo Spezia e così via fino alla fine possiamo fare qualche pareggio giudicate voi e continuiamo a stare zitti verso questa società di M 💩 bisogna mandarli via con la forza a costo di un altro fallimento sicuramente ci divertiamo di più mandiamo via questi ladri cialtroni napoletani

Gabri
Gabri
1 mese fa
Reply to  Enzo

Finché De Laurentis avrà gli incassi non si muoverà da Bari. PURTROPPO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

I giocatori sono figli di nn

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Metti in campo i giocatori della primavera, sicuramente giocheranno con il sangue agli occhi

Gino
Gino
1 mese fa

Polito si deve vergognare.
Ha portato giocatori scassato, da recuperare da riabilitare.
Stiamo alla 26 giornata e ci sono giocatori fuori forma.
Ma si può sentire una cosa del genere.
Qui bisogna urgentemente mandare a casa Polito.
Tutti fuori forma.
Da piangere.

Lino
Lino
1 mese fa
Reply to  Gino

Polito fa quello che gli dice di fare il suo padrone, è un cucciolo al guinzaglio del narcisista De Laurentiis (Gigino “steccolecco” neanche lo considero).
Altro che campagna acquisti, hanno fatto una campagna prestiti prendendo giocatori rotti o anonimi, senza ambizioni ed in pessima forma, arruolati con la formula del prestito con diritto di riscatto in caso di promozione; ma a chi vogliono prendere in giro ste mxxxe?!? dispiace per Iachini perché mi sembra una brava persona, spero che capisca presto l’andazzo e si faccia pagare lo stipendio come Mignani e Marino.

Last edited 1 mese fa by Lino
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

che e’ meglio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Quelli sono figli di nessuno…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Taci e produci risultati….. Che e megli

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Parole, parole, parole. Ma possibile che tutti gli allenatori che vengono a Bari credono che i tifosi baresi siano dei perfetti cretini.Stiamo dando da mangiare a tutta la categoria quest’anno.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Se non c è mai stata una programmazione della società senza la definizione degli obiettivi da raggiungere, comprando non calciatori ma Mercenari del calcio, come mai può diventare il ma squadra figlia del suo allenatore???
Ormai giungono è alle porte molti avranno il compenso e andranno via imbrogliando il prossimo. Resta solo una realtà; la delusione è il tradimento del tifoso del Bari. Grazie ADL, e polito?? Non ha nessuna responsabilità è nel libro paga di ADL

Lino
Lino
1 mese fa

La programmazione c’è stata eccome, è stata fatta scientificamente e scelleratamente per galleggiare, per ben che vada, in serie B.
Va risolto il problema della multiproprietà, fino a quando i De Laurentiis avranno due società scordiamoci la massima serie.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ops giugno

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Auguri mister

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma chi te l’ha fatto fare venire a Bari

Articoli correlati

Con una sconfitta la squadra di Federico Giampaolo rischia di restare impigliata nei bassi fondi...
Anche Diaw svolge allenamento differenziato: difficile il recupero per la gara di sabato pomeriggio...

Dal Network

Aquilani
Il tecnico del Pisa Alberto Aquilani analizza il pareggio per 1-1 tra Bari e ...
Dopo un ottimo primo tempo, i nerazzurri rischiano più volte nella ripresa...
Il possibile undici dei nerazzurri in vista della sfida del San Nicola. Rientri importanti in...

Articoli correlati

La Bari Calcio