Resta in contatto

News

Bari, Pucino: “Nessuna pressione, se siamo qui è perché ci sappiamo prendere le responsabilità”

Il terzino biancorosso si racconta ai microfoni di RadioBari

Parla come sempre da leader Raffaele Pucino, terzino destro del Bari. Lo fa ai microfoni di RadioBari: 

LA SOSTA FORZATA – “Stiamo vivendo questa situazione che sta colpendo tutto il mondo. Dobbiamo solo pazientare e lavorare duramente perché sappiamo che quando il 23 torneremo a giocare verremo da un lungo periodo di inattività. Soprattutto mentalmente ci dobbiamo predisporre a faticare nonostante l’assenza della partita della domenica”.

IL 2022 – “Certamente dobbiamo continuare il percorso iniziato. Nessuna ansia, nessuna pressione: se siamo a Bari è perché ci sappiamo prendere le nostre responsabilità. Credo che il Bari dovesse fare il campionato che sta facendo, un campionato di vertice, da primo della classe. Abbiamo tenuto questo ritmo per quattro-cinque mesi, dobbiamo proseguire fino alla fine”.

I 114 ANNI DI STORIA DEL CLUB – “A Bari l’amore si tramanda da padre in figlio: questa è una piazza storica, una piazza che dà veramente tanto amore. Quando un giocatore viene a giocare qui e vede questa atmosfera riesce a dare senza dubbio qualcosa in più”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Peccato sono solo 11, perchè ci sarebbero altri tipo Tovalieri, Daniel Andersson, Kenneth Andersson, Neqrouz, Gerson, Garzja, Mancini, De Rosa"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo i suoi bolidi dai calci di punizione ed in particolare il goal in in cosenza bari che ci spinse verso la A. Grande difensore."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da News