La Bari Calcio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Il commento – La Lega Pro deve rispettare la regolarità del campionato. E il Bari eviti altri blackout

Il Consiglio Direttivo della serie C analizza tre scenari che scalfirebbero la normalità di un torneo già poco credibile. I biancorossi, però, non possono perdere altro terreno

Tre ipotesi quasi folkloristiche. Tre scenari da far tremare i polsi anche ai più temerari. Ci perdoni la severità del commento, ma la Lega Pro sembra quasi impegnarsi per perdere in ogni circostanza una credibilità già molto labile. Il consiglio direttivo della serie C, infatti, ha studiato eventuali soluzioni in caso di sospensione del torneo a causa della pandemia. La prima prevede di finire la regular season con eventuale slittamento del campionato ed eliminando playoff e playout (fin troppo facile intuire il vespaio che nascerebbe per determinare l’ultima promozione e le sei retrocessioni mancanti), la seconda disputare solo l’andata mantenendo playoff e playout, la terza di ampliare il post season se non riuscisse a terminare il campionato secondo regolamento. Forse è mancata, però, l’unica soluzione improntata su equità ed imparzialità: ovvero, irrigidire i protocolli, proteggere la salute degli atleti richiedendo loro un sacrificio di vita sana, combattere la pandemia con soluzioni propositive.

Sia ben chiaro: la salute è un bene assoluto. Proprio da queste colonne, lo scorso marzo, eravamo schierati a favore del lockdown e dello stop immediato allo sport. La situazione, rispetto ad allora, non è cambiata sul piano sanitario. Anzi, forse è persino peggiorata, considerando i mesi persi senza prepararsi alla più volte paventata seconda ondata di coronavirus. Ma fin quando si ragionerà su Dpcm che accomodano i più vari compromessi, fin quando milioni di persone saranno chiamate ai loro obblighi quotidiani, beh allora anche il mondo dello sport e del calcio avrà il dovere di mandare avanti il suo settore produttivo. E per una volta la Lega Pro cercasse soluzioni illuminate: la fine del torneo scorso resta una colossale barzelletta cominciata con il sorteggio integrale e proseguita con la media punti ponderata, fino ad arrivare ai playoff e playout lampo. Il presidente Ghirelli aveva promesso per questo 2020-21 un campionato regolare con le 60 partecipanti ai nastri di partenza, salvo poi essere clamorosamente smentito dal caso Trapani. Adesso, evitasse nuovi scompensi.

In uno scenario apocalittico di tal genere, risparmiamo un commento nel dettaglio della sconfitta del Bari a Foggia. Ci sarebbe così tanto da dire da consigliare l’estrema sintesi. Preferiamo ipotizzare che si sia trattato di una giornata di blakout (proprio come quello che ha “spento” lo stadio Zaccheria nel finale del primo tempo). Perchè se cominciassimo a pensare ad un mercato lacunoso, ad un organico poco competitivo o funzionale al suo tecnico o, ancora, poco avvezzo alla serie C, significherebbe che la batosta dello scorso torneo non è servita a nessuno. A cominciare dalla società. Auspichiamo, quindi, che si tratti solo di uno scossone fisiologico ad una crescita imponente. In questo clima di incertezza, il Bari ha solo un’arma: prendersi la vetta della classifica e restarci. In modo da scacciare pure le previsioni più fosche sull’esito del campionato. Il tempo degli alibi è finito. La serie C non è un contesto consono ad una delle più tradizionali ed appassionate piazze italiane. Il popolo biancorosso non potrà manifestare il suo affetto o la sua scontentezza. Ma ha un cuore che non smette di palpitare. E nel suo rispetto bisogna continuare, finchè è possibile, a dare l’anima. Vale per chi scende in campo, ma anche per chi si è assunto l’onore (più che l’onere) di condurre questo club dalla storia ultra centenaria.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

Il vostro giudizio sui calciatori biancorossi scesi in campo contro il Pisa per la trentaquattresima...
Quindicesimo pareggio stagionale per la formazione biancorossa...
La gara al San Nicola è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it...

Dal Network

Aquilani
Il tecnico del Pisa Alberto Aquilani analizza il pareggio per 1-1 tra Bari e ...
Dopo un ottimo primo tempo, i nerazzurri rischiano più volte nella ripresa...
Il possibile undici dei nerazzurri in vista della sfida del San Nicola. Rientri importanti in...

Articoli correlati

La Bari Calcio