Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Caputo e i tempi di Bari: “Che ricordi la tripletta al Grosseto, un sogno il San Nicola”

L’ex centravanti biancorosso, oggi alla Sampdoria, torna sulla sua esperienza nel capoluogo pugliese

Ciccio Caputo, attaccante della Sampdoria, ricorda gli inizi della sua carriera nel corso di un’intervista concessa a Cronache di Spogliatoio: “Quando avevo 16-17 anni giocavo in prima categoria nel Toritto e facevo provini con il Bari quasi ogni settimana ma mi dicevano che i pari età del 1987 erano tutti più forti di me e che fisicamente non ero pronto. Un sabato andai a vedere il Bari in B, il San Nicola era deserto per una contestazione dei tifosi e mi ritrovai da solo in curva col mio mister del Toritto. C’eravamo solo noi due e ricordo che gli dissi: ‘Mister il mio sogno è giocare in questo stadio. Troppo bello, troppo grande!’. Questo è un momento che conserverò dentro di me per sempre. In quel periodo sono andato a provare anche con il Grosseto che era in B. Ho fatto un paio di allenamenti e mi volevano tesserare, ma alla firma hanno chiesto ai miei genitori 800 euro di vitto e alloggio al mese. Mia madre casalinga, mio padre muratore,  per noi era impossibile. In quel momento per me era finita, le avevo provate tutte. Ero sicuro di smettere, volevo andare a lavorare con mio padre. Il destino però a volte ti sorprende”.

E ancora, sui primi gol segnati con la maglia del Bari: “Nel 2008 ho esaudito il mio sogno più grande: giocare nel Bari. Alla seconda da titolare al San Nicola c’è proprio il Grosseto. Primo gol di testa sotto la nord, esulto come un pazzo. Pareggiano e andiamo all’intervallo 1-1. Riparte la gara, prendo palla da metà campo, punto la difesa e incrocio col destro, doppietta, cade giù lo stadio, mi tolgo la maglia. Poco dopo ho fatto anche il terzo, tripletta, follia totale. Mi butto a terra e mi metto le mani in faccia”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Jean Francois Gillet ha prevalso su Franco Mancini ed Alberto Fontana, io ci aggiungerei pure Venturelli e Pellicano' 👏👏👏👏👏"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News