Resta in contatto

Le pagelle di Labaricalcio

Bari-Potenza, le pagelle: Cheddira spacca il match, Scavone ingenuo

La gara al San Nicola è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Settimo risultato utile consecutivo per il Bari, che piega il Potenza al San Nicola e conclude l’anno con 44 punti in classifica, sette in più del Monopoli, ancora secondo dopo il successo esterno di Catania.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 6,5 – Passa ottanta minuti da spettatore, poi in due minuti è provvidenziale con un intervento sulla sventola di Salvemini e un’uscita bassa che evita guai;

PUCINO 6 – Dietro rappresenta la solita sicurezza, si vede poco in fase di proposizione del gioco;

CELIENTO 6 – Concede pochissimo spazio agli attaccanti avversari;

GIGLIOTTI 6 – Conferma le buone impressioni di Palermo con una solida prova nonostante il poco rodaggio con Celiento;

RICCI 6 – Tanta spinta, ma non sempre la giusta precisione, soprattutto negli ultimi trenta metri;

SCAVONE 5 – Rientro deludente tra i titolari: nel primo tempo è sfortunato quando una sua conclusione a botta sicura viene murata in extremis. Nella ripresa compie un’ingenuità, rischiando di compromettere la gara del Bari;

MAITA 6,5 – Prestazione non appariscente come le ultime, ma di sostanza e qualità. L’azione che porta al primo rigore nasce da un suo recupero nella propria metà campo;

D’ERRICO 7 – Nel sonnecchioso primo tempo, è l’unico a provarci: la sua conclusione a fine primo tempo meriterebbe ben altra sorte. Si riscatta nella ripresa con il rigore che si procura e trasforma con freddezza;

BOTTA 6 – Nel primo tempo prova a dare la scossa alla squadra ma sono tante anche le imprecisioni in fase di rifinitura. Nel secondo tempo cresce e sfiora anche la rete;

PAPONI 5,5 – Si perde nella morsa dei rocciosi difensori lucani nel corso del primo tempo. Poco spazio, sponde imprecise e cambio inevitabile nell’intervallo;

ANTENUCCI 6,5 – Non incide nel primo tempo, nella ripresa ha il merito di sbloccare il punteggio trasformando il penalty che indirizza la sfida;

CHEDDIRA 7 – Entra e spacca la partita. Dopo tre minuti, sfiora il vantaggio. Poi si procura il rigore del vantaggio e lancia D’Errico in area per il penalty del 2-0. Gli manca soltanto la gioia personale, ma per oggi va bene così;

MALLAMO 6 – Ultimi dieci minuti, per difendere il prezioso doppio vantaggio;

MIGNANI 6,5 – Il 2021 si conclude al meglio nonostante non sia il solito Bari nel primo tempo. Indovina la mossa di Cheddira e svolta la gara, nonostante l’espulsione di Scavone;

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Peccato sono solo 11, perchè ci sarebbero altri tipo Tovalieri, Daniel Andersson, Kenneth Andersson, Neqrouz, Gerson, Garzja, Mancini, De Rosa"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo i suoi bolidi dai calci di punizione ed in particolare il goal in in cosenza bari che ci spinse verso la A. Grande difensore."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Labaricalcio