Resta in contatto

Le pagelle di Labaricalcio

Bari-Monopoli, le pagelle: Scavone e Ricci decisivi, Botta incide poco

La gara al San Nicola è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Continua l’imbattibilità del Bari che al San Nicola piega il Monopoli e consolida la vetta, mandando a -4 la formazione biancoverde, raggiunta ora dalla Turris, prossima avversaria della formazione di Mignani.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 6 – Non deve sporcarsi particolarmente i guantoni, attento nelle uscite e sulle conclusioni poco pungenti di Hamlili e Bussaglia;

PUCINO 6 – Guiebre lo costringe a non spingere, ci prova in qualche occasione ma senza troppa incisività. Nel secondo tempo sbroglia più d’una situazione intricata, e il suo diretto avversario ha poco spazio;

TERRANOVA 6,5 – A turno Starita, D’Agostino, Grandolfo e Nocciolini non trovano spazi. Il Bari soffre pochissimo e per la seconda volta di fila non prende gol. Tanti meriti vanno dati all’ex Cremonese;

DI CESARE 6,5 – La coppia con Terranova funziona a dovere. Il Monopoli non entra quasi mai in area e, in generale, è quasi nullo in fase offensiva. Prova a farsi vedere in area avversaria, senza troppa fortuna;

RICCI 7 – Impreziosisce una prova solida e caratterizzata da tanti scatti su e giù per la fascia mancina con il cioccolatino che permette a Scavone di realizzare la rete che decide il match. Dietro è insuperabile, Viteritti non vede mai il fondo;

SCAVONE 7 – Dopo l’assist di Messina, decide di mettersi in proprio ed essere lui l’assoluto protagonista con il colpo di testa che manda in estasi il San Nicola che arriva proprio quando sembrava che la fatica avesse preso il sopravvento;

MAITA 6,5 – Settima gara di fila, e ogni volta sembra crescere ulteriormente. Ottima prova da metronomo davanti alla difesa: con Bianco e Di Gennaro ai box, Mignani può dormire sonni tranquilli;

D’ERRICO 6 – Nel primo tempo è tra i migliori, sfornando giocate di livello e la solita quantità. Nella ripresa prova lo spunto personale ma non è giornata;

BOTTA 5,5 – Parte bene ma si spegne pian piano, già nella seconda parte del primo tempo. Nella ripresa brilla poco e inevitabile è la sostituzione dopo un quarto d’ora;

SIMERI 6 – Nel derby arriva la solita prestazione generosissima. Ha tanta voglia e si vede da subito, gli manca il colpo giusto negli ultimi sedici metri. Ci prova diverse volte ma è impreciso.

MARRAS 6,5 – Titolare un po’ a sorpresa, ripaga la fiducia di Mignani. Si muove tantissimo e cerca di creare confusione nell’arcigna difesa del Monopoli. Svaria su tutto il fronte offensivo, nel secondo tempo agisce da trequartista e non sfigura;

ANTENUCCI 6 – Subentra dopo un’ora ma si ritrova in una situazione difficile: non riceve mai palloni utili. Spreca una buona chance su punizione calciando sulla barriera;

CHEDDIRA 6,5 – Come Simeri, è generoso e dimostra tanto voglia. Entra nell’azione del gol decisivo recuperando il pallone che successivamente smista a Ricci sul versante mancino;

CELIENTO 6 – Rileva Di Cesare, si piazza al centro con Terranova e la musica non cambia: il Monopoli non passa. Sfiora anche il raddoppio con un colpo di testa di poco alto;

GIGLIOTTI sv – Entra per blindare il risultato, ancora pochi minuti ma bastano per portare in cascina altri tre punti d’oro;

MALLAMO sv – Entra per rilevare Marras e proteggere il prezioso vantaggio acquisito poco prima;

MIGNANI 7 – Il Bari consolida la vetta con una prestazione buona, nonostante il valore dell’avversario che bene ha difeso per gran parte della gara. Questa volta i cambi non sono così decisivi ma l’importante è aver portato a casa la vittoria;

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Labaricalcio