Resta in contatto

Le pagelle di Labaricalcio

Picerno-Bari, le pagelle: Mignani azzecca i cambi, Terranova è un muro

La gara al Viviani è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Secondo successo consecutivo per il Bari, che regola il Picerno e raggiunge il Taranto al secondo posto in classifica alle spalle del Monopoli. Per i biancorossi si tratta della seconda gara di fila senza subire reti.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 6 – Non deve effettuare interventi particolari perché poco sollecitato dagli attaccanti avversari. Graziato da Vanacore nel primo tempo, preciso nelle uscite;

BELLI 6,5 – Meno appariscente delle ultime uscite ma è sempre ordinato. Arriva con continuità al cross ed è suo il primo squillo del match, con il diagonale respinto da Albertazzi;

TERRANOVA 7 – Prestazione in linea rispetto a quanto visto contro il Monterosi. Chi si azzarda a transitare dalle sue parti è destinato a essere rimbalzato dal difensore. Una prova autoritaria, che regala beneficio a tutto il reparto arretrato;

DI CESARE 6,5 – Al fianco di Terranova appare molto più sicuro. Due chiusure provvidenziali, una per tempo;

MAZZOTTA 6 – Ordinaria amministrazione fino a metà primo tempo, quando è costretto ad alzare bandiera bianca per un infortunio;

MAITA 6,5– Tanta quantità, prova a farsi vedere di più negli ultimi metri. Ha l’occasione buona nella ripresa ma Guerra gli strozza la conclusione che sembrava essere buona. Giganteggia nel finale;

BIANCO 6 – In crescita rispetto alle ultime gare, sbaglia poco e garantisce ordine in mezzo al campo. Gli manca il jolly in fase propositiva;

D’ERRICO 6 – Non ripete le ottime prestazioni delle prime due giornate ma è sempre pericoloso. Nel primo tempo sfiora la rete con una bella conclusione dal limite. Nella ripresa si eclissa un po’ e Mignani gli concede un po’ di riposo;

BOTTA 6,5 – Nel primo tempo è sempre nel vivo del gioco e cerca di ispirare le punte. Prende per mano il Bari e nella ripresa potrebbe essere risolutivo: è sfortunato in occasione del palo colpito, poteva fare meglio poco dopo quando spara il sinistro addosso ad Albertazzi;

MARRAS 6 – Qualche difficoltà in avvio. In crescita da 55′ in poi: coglie il primo palo della serata ed è sempre pungente. Encomiabile sul piano del sacrificio, da segnalare qualche recupero importante a ridosso della propria area;

CHEDDIRA 5,5 – Troppo altruista nel primo tempo; cerca un assist quando avrebbe dovuto calciare in porta da posizione favorevole. Funziona il lavoro di sponda ma contro il Picerno gli è mancata la stoccata finale;

RICCI 6,5 – Esordio a freddo, visto il forfait improvviso di Mazzotta. Se la cava egregiamente per tutta la gara, tra spinta e buone chiusure difensive;

MALLAMO 7 – Esordio da sogno con la maglia del Bari: subentra e confeziona l’assist per la rete decisiva di Simeri. Poi, prova da centrocampista consumato: non male per un classe ’99;

SIMERI 7 – Come due anni fa, decide la gara contro il Picerno. Tredici giorni fa, nello stesso stadio aveva mancato il colpo del ko, stasera gli bastano due minuti: non sbaglia e regala tre punti pesantissimi ai suoi;

CELIENTO sv – Pochi minuti in trincea per difendere il prezioso vantaggio acquisito;

PUCINO sv – Esordio in biancorosso, si piazza a destra e bada al sodo negli ultimi istanti di gara;

MIGNANI 7 – Forse il Bari avrebbe meritato di chiudere in vantaggio il primo tempo. Nel secondo tempo, la squadra prende in mano la gara ma sono i suoi cambi a spianare la strada al successo. Non può essere soltanto un caso o fortuna;

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Certamente sono talmente tanti che andiamo a puntate😂 a questo punto abbiamo commesso una gaffe..Igor il grande allora?.."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Labaricalcio