Resta in contatto

News

Bari, Romairone: “Saremo protagonisti sul mercato. Chi vorrà più spazio potrà andare via”

Il ds biancorosso si proietta verso la sessione di calciomercato di gennaio individuando i punti in cui il club interverrà

Tra due giorni si concluderà l’anno calcistico del Bari, con l’ultima partita del 2020 contro il Palermo. Ma intanto è già tempo di pensare a come rinforzare la squadra per la corsa che da gennaio porterà il Bari e le altre a cercare i posti a disposizione per salire in Serie B. Nella conferenza stampa di fine anno il direttore sportivo del Bari Giancarlo Romairone ha sottolineato che nessuno è incedibile e “se qualcuno avrà l’opportunità di trovare più spazio altrove proveremo a dargliela. Cercheremo di migliorare la rosa, al di là del mercato che si aprirà a breve credo che i margini di crescita del nostro lavoro siano importanti. Dopo le sconfitte con Foggia e Ternana lo staff ha implementato tantissimo il lavoro. Col mister ci sono stati sempre dialoghi costruttivi. Questa squadra se stimolata ha sempre offerto prestazioni giuste. Chiaro c’è da valutare una classifica che ci vede secondi e un avversario che corre forte ma tutto il lavoro quotidiano che stiamo facendo è una preparazione a tutto quello che ci aspetterà. Il presidente è vicino, ci sostiene. Valutiamo chi ci è intorno senza dimenticare la nostra rosa che ieri con 5 assenze si è dimostrata di buon livello”.

PROTAGONISTI SUL MERCATO

“Chi ha giocato meno per situazioni tecnico tattiche non per casi particolari è giusto che aspiri ad avere spazio. Dopo Palermo valuterò singolarmente questi casi, non prima perché c’è bisogno di tutti. C’è ancora una gara importantissima e tutti i componenti della rosa che sono a disposizione devono essere orientati mentalmente a dare il proprio contributo in campo e fuori. Il mercato potrà vederci protagonisti ma la crescita di alcuni giocatori sarà determinante. C’è terreno fertile e questa rosa ha grandi margini di miglioramento atletico. La condizione sta crescendo, c’è un grande lavoro quotidiano e la rosa sta diventando omogenea. Le valutazioni andranno fatte con grande attenzione, dovremo essere certi che tutti abbiano dato tutto. A prescindere poi da quelli che vorranno trovare altre sistemazioni”.

MERCATO SENZA STRAVOLGIMENTI

“Il mercato di gennaio deve essere di rifinitura, non di stravolgimenti. – ha spiegato Romairone – La rosa può crescere, il lavoro quotidiano sta dando risultati anche se non sono ancora sufficienti. Se si potrà intervenire per rifinire lo faremo ma sosterremo sempre il nostro gruppo di ragazzi che sono stati finora in grado di soddisfare le nostre richieste importanti. Solamente con grande forza mentale e fisica si può arrivare in fondo e quella sarà la parte migliore del nostro campionato”.

DOVE INTERVENIRE

“Non c’è un reparto in particolare in cui intervenire, c’è un’attenzione su tutti i reparti. Per valutare se le cose sono migliorabili, siamo coperti, o se ci vogliono nuovi stimoli e competizione in un determinato ruolo. Prepariamoci bene per la partita di mercoledì”. Romairone spiega così che di base la squadra è completa e servirà solo rifinire la rosa: “La rosa nel suo insieme dà il suo contributo. Anche chi non entra non deve pensare di avere un ruolo riduttivo, poiché porta concorrenza. Poi ci sono i discorsi singoli ma queste sono valutazioni che si possono fare dopo un po’ di tempo. Candellone fa un lavoro disumano tutti i giorni, meriterebbe risultati più eclatanti ma è di grande aiuto alla squadra. Deve continuare così, Simeri deve lottare e sforzarsi. Il mister fa le scelte, non ha preclusione per nessuno ma fa giocare chi sta meglio deve mettersi a disposizione della squadra, forse è un po’ indietro atleticamente”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Signori se potevo mettere una foto io come capoletto non ce la Madonna ma la CURVA NORD u.c.n.x sempre"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News