Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Rassegna Stampa: Bari, i dolci ricordi di Cani

La Gazzetta del Mezzogiorno ha intervistato l’ex attaccante, protagonista della meravigliosa stagione fallimentare: “Oggi sono alla Vibonese e spero di tornare presto in campo. Il Bari? E’ la favorita della promozione”.

Bastarono sei mesi (da gennaio a giugno 2014) ad Edgar Cani per entrare nel cuore dei tifosi del Bari. L’attaccante albanese fu uno dei protagonisti della “meravigliosa stagione fallimentare” 2013-14 segnando quattro reti decisive nel cammino dei galletti che sbarcarono incredibilmente ai play off. Bari resta un ricordo indelebile”, ricorda la punta oggi in forza alla Vibonese, sulle colonne della Gazzetta del Mezzogiorno. “Al mio arrivo, la squadra era in zona retrocessione, a marzo il club fallì, ma lì scattò un’empatia pazzesca con la città che ci trascinò ad imprese incredibili. I due gol al Novara nel match ci qualificò ai play off sono uno dei momenti più alti della mia carriera. Davanti a 50mila spettatori: sembrava di stare in Champions League“.

La punta quindi torna sull’attualità. “Ciò che è accaduto alla società biancorossa, con il fallimento del 2018, è un dramma sportivo. Ma oggi c’è una proprietà che può portare il Bari ad altissimi livelli. Vincere una C così competitiva non sarà semplice. Tuttavia, il Bari può dare un’ulteriore accelerata se a gennaio il club interverrà con altri investimenti. E poi il pubblico può essere un’arma determinante. La Vibonese? Ottimo complesso che peraltro vive un buon momento di forma. Domenica non sarà un match scontato: i miei compagni hanno già travolto il Catania. Io non ci sarò: spero di tornare in un mese. Il campo mi manca troppo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Jean Francois Gillet ha prevalso su Franco Mancini ed Alberto Fontana, io ci aggiungerei pure Venturelli e Pellicano' 👏👏👏👏👏"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Approfondimenti