Resta in contatto

News

Bivi: “Io come Antenucci, gol all’esordio nel Bari. Mirco ha grande personalità”

L’ex attaccante biancorosso loda le gesta del nuovo centravanti, autore di una rete decisiva alla prima uscita proprio come accadde a lui

Centravanti del Bari dal 1984 al 1987 con 78 presenze e 24 reti, Edi Bivi, proprio come Mirco Antenucci, bagnò il suo debutto in maglia biancorossa con il goal vittoria in Coppa Italia contro il Catanzaro, squadra dalla quale era appena stato acquistato. L’attaccante friulano – che in Puglia faceva coppia con Bergossi – nella stagione 1984-1985 vinse poi la classifica cannonieri con 20 reti contribuendo alla promozione in Serie A dei galletti (il Bari arrivò terzo alle spalle di Pisa e Lecce ndr).

Bivi è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport per un commento sulla prima uscita dei galletti e in particolare di Antenucci, subito decisivo, proprio come accadde a lui. “Che segnale è far goal alla prima uscita? Un segnale forte. Come Antenucci fui il colpo dell’estate e appena arrivato segnai il goal vittoria in Coppa Italia a Catanzaro contro la mia ex squadra. Partire così denota grande personalità”.

L’ex centravanti friulano crede che alla soglia dei 35 anni ad Antenucci non servano chissà quali consigli per affrontare la sua avventura barese: “Ha l’esperienza per reggere le responsabilità. Alti e bassi a Bari e in tutto il Sud sono amplificati. Servono serenità e aiuto del gruppo”.

Che si giochi da solo o affiancato da un altro attaccante, conta soprattutto il modo di interpretare la partita: “I moduli contano meno rispetto alla filosofia di gioco. Antenucci può determinare qualche partita da solo ma è fondamentale che trovi l’alchimia con i compagni anche fuori dal campo. Nella stagione della promozione con Bolchi mi trovai benissimo con Bergossi, un ottimo partner d’attacco e un amico anche nella vita”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News