La Bari Calcio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bari, Mignani: “Conosciamo la forza del Pisa ma ce la giochiamo per vincere”

Il tecnico biancorosso presenta la partita con il Pisa in conferenza stampa

Michele Mignani, allenatore del Bari, si proietta in conferenza stampa sull’appuntamento di domenica contro il Pisa. Queste le sue parole:

LA VITTORIA E IL PISA – “Io credo che la vittoria sia sempre un toccasana, ma credo che non ci sia stata partita in cui non siamo entrati in campo con il desiderio di vincere. Anche questa volta avremo questo nella testa, sapendo di affrontare un avversario ostico e difficile che ha ritrovato l’allenatore insieme al quale ha perso la finale playoff per la A. Conosciamo la forza del Pisa ma conosciamo anche la nostra, ce la giochiamo alla grande con l’obiettivo di vincere”.

BOTTA – “Tutti possono giocare. Vedremo se Botta sarà in campo dal primo minuto o meno. Tutti danno segnali e vogliono giocare, sta a me scegliere i calciatori più adatti al tipo di partita. Quando Botta entra in campo con la voglia di essere protagonista diventa sempre un valore aggiunto”.

DIFFERENZE CON L’AVVIO – “Penso che possa dipendere dall’atteggiamento degli avversari: le squadre ti studiano, cercano di capire i tuoi punti di forza e provano a limitarti. A inizio stagione si è tutti più liberi mentalmente, più sciolti. Quando si entra nel vivo del campionato si diventa meno sbarazzini ed esuberanti. Prima pensavamo di meno e partivamo sempre all’arrembaggio. Noi nelle ultime partite siamo sempre andati in svantaggio, dobbiamo lavorare su questo e dobbiamo cercare di partire forte. Alle volte i centimetri fanno la differenza, se non andiamo sotto vincere può essere più facile. Poi ci sono anche segnali positivi: la squadra, pur andando sotto, non si è mai disunita e ha spesso recuperato lo svantaggio”.

COMO – “Nel primo tempo abbiamo avuto tanta timidezza, non è l’atteggiamento che io richiedo in campo. Sarò ripetitivo ma bisogna valutare l’avversario: il Como veniva da tre vittorie consecutive in casa, noi siamo riusciti quantomeno a non perdere. Loro hanno spinto sull’acceleratore più di noi, ma nella ripresa la squadra mi è piaciuta perché ha alzato i ritmi e ha mosso palla in modo più veloce”.

INDISPONIBILI – “Esclusi Ricci, Cheddira e Ceter, gli altri sono tutti a disposizione per il momento. Per Ceter avevamo concordato e preventivato una visita fuori Bari, una visita che gli ha impedito di essere con noi. Negli ultimi giorni non l’ho visto”.

ASSENZA CHEDDIRA – “Le caratteristiche di Cheddira nella nostra squadra non ce le ha quasi nessuno, a lui piace attaccare gli spazi alle spalle dei difensori e muoversi verso la porta. Tante volte abbiamo giocato con lui più avanzato e gli altri più sotto. Oltre a lui non ci sono tanti giocatori che fanno questo come priorità, magari lo fanno come seconda scelta e noi dobbiamo lavorare su questo. Salcedo è uno che per qualità fisiche e tecniche può sia giocare tra le linee che andare ad attaccare lo spazio perché ha gamba e strappo, Botta invece ha caratteristiche diverse perché cerca più la palla addosso”.

CANGIANO – “Cangiano è un ragazzo che tengo sempre in considerazione, ma faccio sempre le mie valutazioni. Ha caratteristiche simili a quelle di altri, ad esempio Galano o Bellomo. In questo momento è stato un po’ penalizzato, ma è un ragazzo che si allena sempre bene e che meriterebbe più spazio”.

MAITA – “Maita è un giocatore importante, uno di quelli che ho quasi sempre fatto giocare, anche se il Bari non credo sia dipendente da lui. Nell’arco della carriera non ha fatto quintali di gol calciando da fuori area, evidentemente questa è una caratteristica che deve migliorare. E’ ancora giovane e può farlo”.

DORVAL – “Penso che sia cresciuto molto dall’inizio del campionato, poi è chiaro che per crescere bisogna giocare. Lui nella prima parte ha giocato poco, ma è un calciatore che si allena sempre con intensità e può giocare sia a destra che a sinistra. Ha solo bisogno di continuità, ha tanti margini di crescita. Gli mancano un po’ di centimetri ma è migliorato tanto in fase difensiva”.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Forza mister metti in campo una squadra grintosa e determinata già dal primo minuto,sperando che giochi botta dall inizio,stavolta non possiamo regalare il primo tempo al Pisa ma dobbiamo essere noi a condurre il gioco dall inizio!

Articoli correlati

Dalla panchina Kallon e Menez, da stabilire l'identità del calciatore che affiancherà Di Cesare e...
Fuori causa anche lo squalificato Vicari e il lungodegente Koutsoupias, arruolabili tutti gli altri...
Gli emiliano arrivano a quota 59 punti. Termina a reti bianche Sudtirol-Lecco...

Dal Network

“Fare punti è fondamentale per la nostra crescita. Derby? Le motivazioni verranno da sole"...
La squadra di Vivarini ha saputo soffrire ed è riuscita a trovare una clean sheet...
Il centrocampista ha smaltito i problemi influenzali. Disponibile anche Brighenti, che rientra dal turno di...
La Bari Calcio