Resta in contatto

Approfondimenti

Da Scavone a Mallamo: il Bari inizia e finisce la sua stagione con i gol dei centrocampisti

Il primo centro a Potenza in campionato, l’ultimo a Modena in Supercoppa: in mezzo altri 54 gol con altri 12 marcatori

In origine fu la rete di Scavone per l’1-1 del Viviani di Potenza nella prima giornata di campionato, due giorni fa, nell’ultima apparizione stagionale valevole per la seconda giornata di Supercoppa di Serie C, è stato il timbro di Mallamo al Braglia di Modena. Le costanti? L’assistenza, in un verso e nell’altro sempre targata Antenucci, e il ruolo di provenienza: il centrocampo, l’Alfa e l’Omega dell’annata biancorossa da un punto di vista realizzativo.

In mezzo altre 54 reti complessive (51 in campionato e 3 in Supercoppa) con altri 12 calciatori mandati a segno: dagli attaccanti Antenucci (capocannoniere della squadra), Cheddira, Botta, Paponi, Simeri, Citro e Marras agli altri centrocampisti Maita e D’Errico, passando per i difensori Terranova, Pucino e Di Cesare. Una stagione di gol, una stagione di trionfi, una stagione semplicemente indimenticabile.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "mannini, loseto g. carrera progna jarni bergossi maiellaro gerson perrone protti joao paulo"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "L intervista più bella fu quella al 90 minuto quando disse che vide il portiere fuori dai pali e gli tirò una chinessa. :), mitico. Forse fu proprio..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo i suoi bolidi dai calci di punizione ed in particolare il goal in in cosenza bari che ci spinse verso la A. Grande difensore."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Approfondimenti