Resta in contatto

Le pagelle di Labaricalcio

Bari-Sudtirol, le pagelle: Belli colpevole, si salvano D’Errico e Antenucci

La gara al San Nicola è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Esordio amaro per il Bari in Supercoppa, sconfitto dal Sudtirol in rimonta. AI biancorossi non basta la rete del vantaggio siglata da D’Errico. Nella ripresa, arriva la rimonta ospite firmata da De Col e Casiraghi.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

POLVERINO 5,5 – Risponde presente su Zaro in avvio, poi i legni lo salvano sulle conclusioni di Fischnaller e Moscati. Nulla può sulla botta di De Col che si infila sotto l’incrocio. Sorpreso dalla girata di Casiraghi, poteva fare meglio;

BELLI 5 – Si vede pochissimo in fase di spinta: in fase difensiva regge fino al 72′ quando si perde Casiraghi che realizza la rete decisiva;

DI CESARE 6 – Cambia il partner di difesa ma nel complesso lascia poco spazio agli attaccanti avversari. I pericoli arrivano da più lontano e non sono i difensori i maggiori responsabili;

GIGLIOTTI 6 – Non in evidente difficoltà, regge con Di Cesare finché può. Sfiora anche il 2-1 con una punizione velenosa;

RICCI 6 – Nei primi sessanta minuti è tra i migliori del Bari, con iniziative che lo portano anche al tiro. Naufraga nell’ultima mezz’ora, così come tutta la squadra;

MAITA 5 – La pressione ospite lo costringe a giocare spesso spalle alla porta avversaria. In fase di inserimento, è propositivo ma spreca una ghiotta chance nella ripresa;

MAIELLO 5,5 – Tira la carretta da febbraio e probabilmente risente della stanchezza accumulata. Mancano le sue geometrie in mezzo al campo;

D’ERRICO 6,5 – Quasi invisibile nella prima mezz’ora, poi il lampo che apre il match: una rasoiata che non lascia scampo a Meli. Resta l’unico acuto di un match difficile;

MALLAMO 6 – Pimpante nel primo tempo: serve una palla d’oro a Simeri e il suo dinamismo mette in difficoltà la migliore difesa della C. Cala alla distanza nella ripresa;

SIMERI 5,5 – Si muove tanto ed è spesso propositivo nelle sponde. Difetta, però, spesso nella precisione. Nel primo tempo si divora una rete, poi una sua iniziativa  meriterebbe migliore fortuna, ma la conclusione dopo l’azione personale termina a lato

CHEDDIRA 5 – Zero occasione, zero tiri in porta. Tante botte prese ma si vede pochissimo;

PAPONI 5 – Mezz’ora in campo, resta ingabbiato tra le maglie della difesa del Sudtirol;

CITRO 5,5 – Entra nel momento più complicato del Bari, non riesce a dare la scossa;

MISURACA 5,5 – Si piazza sul centro-sinistra della linea mediana ma non incide a dovere;

GALANO 6 – Poco più di dieci minuti, sull’esterno sembra rendere meglio che da trequartista;

ANTENUCCI 6,5 – In poco tempo fa meglio di tutti gli altri attaccanti scesi in campo. Sfiora in due occasioni il pareggio;

MIGNANI 5 – Il Bari saluta il San Nicola con una sconfitta che brucia perché la Supercoppa ora è lontanissima. La squadra interpreta bene la gara in avvio e trova il vantaggio. Nella ripresa non riesce a trovare le contromosse giuste per contrastare lo strapotere della formazione ospite. Javorcic fa scacco matto e ribalta la gara. Alcune scelte discutibili, tra tutte il minutaggio di Antenucci.

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "mannini, loseto g. carrera progna jarni bergossi maiellaro gerson perrone protti joao paulo"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "L intervista più bella fu quella al 90 minuto quando disse che vide il portiere fuori dai pali e gli tirò una chinessa. :), mitico. Forse fu proprio..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo i suoi bolidi dai calci di punizione ed in particolare il goal in in cosenza bari che ci spinse verso la A. Grande difensore."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Labaricalcio