Resta in contatto

Esclusive

INTERVISTA – Bari, Terracenere: “I giocatori si diano una mossa, dopo Terni solo brutte figure”

Ai nostri microfoni, l’ex biancorosso manifesta il suo punto di vista sul momento poco esaltante dei biancorossi

“Da parecchie settimane aspettiamo la svolta del Bari. Ora le aspettative devono diventare realtà, bisogna dare continuità nel gioco in ottica play-off”. Angelo Terracenere sembra incarnare l’impazienza che pervade l’intera tifoseria biancorossa, in attesa di una svolta che possa far spiccare il volo a una squadra che sembra in caduta libera. “I giocatori si devono dare una mossa – continua l’ex calciatore -, vanno loro in campo. Non voglio cercare alibi per Carrera, ma qualsiasi allenatore ha una responsabilità minore rispetto a chi scende in campo”.

Cosa è successo al Bari dopo Terni?

“Fu una partita giocata bene, dopo quella gara non si è più vista una buona gara del Bari. Dopo quella sconfitta, ho la sensazione che sia successo qualcosa. Non so cosa, ma spero che la squadra si ricompatti in vista degli spareggi”.

Da ex mediano, è il centrocampo il vero problema del Bari?

“Non credo sia l’unico, le difficoltà sono estese a tutti i reparti. Certo, c’è stata qualche scelta sbagliata. Io non mi sarei mai privato di Hamlili, era un giocatore utile in entrambe le fasi”.

Carrera sta dando spazio ai giovani.

“Fa bene, anzi. Mi auguro che il Bari faccia risultato con il Palermo ma, se questo non dovesse accadere, farebbe bene a lanciarne altri”.

In rampa di lancio c’è Mané, proveniente dalla “sua” Molfetta.

“L’ho allenato due anni all’Audace Molfetta, io lo utilizzavo come centrale ma può fare anche il terzino. Ha grandi potenzialità ma la sua crescita dipende dall’aspetto mentale. Se resta concentrato può fare strada, deve allenarsi sempre al massimo se vuole fare strada”.

 

 

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
24 giorni fa

RODRIGUEZ, DEL LECCE, COSTA MENO DI ANTENUCCI DEL BARI. CON LA DIFFERENZA CHE IL LECCE HA UN PIEDE IN SERIE A, MENTRE IL BARI E’ A CENTRO CLASSIFICA DI SERIE C..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

parole sacrosante

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Sono semplicemente dei cessi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Angelo,questi bidoni e senza sangue non hanno niente della tua forza e del tuo carattere.Gli dovresti mandare alcuni filmati x fargli vedere come si giocava al calcio,Amore, Passione e onore x la maglia che si indossa.

Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Esclusive