Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Pagelle

Catania-Bari, le pagelle: Cianci e Frattali decisivi, ingenui Sabbione e Perrotta

Il portiere e l’attaccante protagonisti della gara, male i difensori nelle azioni chiave

Cianci segna, Frattali para. Ma il Bari non riesce ad andare oltre l’1-1 contro il Catania: secondo risultato utile per Massimo Carrera che ora dovrà fare i conti con un’altra emergenza in vista del derby contro il Foggia.

Di seguito le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 7 – Non deve intervenire per novanta minuti, è incolpevole sulla zuccata di Sarao. Si esalta nel recupero quando respinge il penalty a Dall’Oglio, è il terzo consecutivo neutralizzato;

MINELLI 6 – Partecipa alla buona prova del reparto arretrato nel primo tempo, poi deve alzare bandiera bianca per infortunio;

SABBIONE 5 – La sbavatura sulla rete subita, che purtroppo risulta decisiva ai fini del risultato, macchia una prestazione sufficiente, ;

PERROTTA 5 – L’ammonizione dopo dieci minuti non lo condiziona. Gioca una buona partita fino al fattaccio del recupero, quando trattiene Sarao e provoca il calcio di rigore, fortunatamente senza conseguenze;

CIOFANI 6 – Partita diligente sull’out di destra, senza nessuna sbavatura. Si vede poco in fase di spinta, ma dietro non concede nulla. Dopo la respinta di Frattali sul penalty, è lui che allontana ogni pericolo;

MAITA 6 – Parte un po’ trequartista e un po’ mezz’ala. E’ lui l’interno che deve assistere la fase offensiva. Gli manca il guizzo finale, ma il sacrificio non manca mai;

BIANCO 5,5 – Una onesta partita, senza alti e bassi. Ingenuo nell’espulsione, era diffidato e probabilmente avrà due turni di stop;

DE RISIO 6 – Qualche pallone di troppo perso in zona pericolosa ma tutto sommato non sfigura;

SARZI-PUTTINI 6,5 – Riconferma meritata dopo la buona prova contro il Monopoli. Pennella l’assist per la rete di Cianci, ed è il secondo dopo quello per D’Ursi contro la Cavese. Dietro chiude tutti i buchi, buona prova;

D’URSI 6 – Vivace nei primi venti minuti con due conclusioni, piace l’intesa con Cianci. Nel secondo tempo si sacrifica di più ed è l’unico a creare grattacapi alla difesa di casa;

CIANCI 7 – Segna da centravanti vero e compie molte altre cose utili. La sensazione è che possa fare male da un momento all’altro. Aumenta il minutaggio ma non è un caso che il Bari inizi a soffrire terribilmente quando perde il suo faro davanti;

CELIENTO 6 – Torna in campo dopo due mesi e la partita si mette subito maluccio. Non era facile, regge bene;

CANDELLONE 5,5 – Entra nel momento più duro della squadra. D’accordo, è mal assistito, ma non riuscire a rendersi pericolosi è decisamente un punto a suo sfavore. La differenza con Cianci è abissale;

LOLLO sv – Pochi secondi in campo;

CARRERA 6,5 – Seconda partita, secondo modulo: il suo Bari è camaleontico. primno tempo positivo, pur senza strafare. Nella ripresa non può fare molto viste le poche alternative in panchina.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Servono un centrale, un play e un attaccante da gol. Questo in caso di infortuni è per dare respiro a Di Cesare, Maiello e Cheddira."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Pagelle