Resta in contatto

Approfondimenti

Il personaggio della settimana: Gabriele Rolando

L’esterno, neoacquisto di gennaio, è stato schierato subito titolare da Auteri e non ha deluso le aspettative mostrando la sua intraprendenza sulla fascia

Neanche il tempo di disfare le valigie e già Auteri gli mette la maglia da titolare. E Gabriele Rolando, laterale classe 1995 appena acquistato dalla Reggina, ha risposto presente, ha allacciato gli scarpini, si messo sulla fascia sinistra e ha fatto quello che era chiamato a fare: ricevere palla, saltare, l’uomo, portarsi sul fondo e rendersi pericoloso.

E contro la Virtus Francavilla ha fatto tutto questo. Certo non è stato subito semplice, entrare nei meccanismi di una squadra in soli tre giorni è praticamente impossibile e infatti i primi minuti di gara sono serviti per cercare di studiare avversario e compagni. Una buona mezz’ora a dire la verità ma se l’immobilismo è poi servito per scatenare l’inferno allora lo si può perdonare. Così come qualche amnesia di troppo che ha messo a rischio il risultato soprattutto in occasione del gol del momentaneo pareggio degli ospiti.

Rolando però si è fatto perdonare già dal rientro dagli spogliatoi. Nel secondo tempo della gara del San Nicola, infatti, l’esterno ligure ha dato prova delle sue qualità e della sua grinta sfoderando una prestazione da urlo. Sulla fascia sinistra è stato un incubo per la difesa del Francavilla, prendendo palla lanciandosi in velocità, accettando e vincendo il confronto uno contro uno, portandosi sul fondo e tentando anche azioni solitarie che solo il portiere alla fine ha bloccato. Certo, lui è un laterale destro e piazzarlo sulla corsia mancina ne limita le qualità sui cross ma c’è tempo per migliorare. Ma soprattutto Bari ha trovato su quella fascia un giocatore che, se mantiene le promesse viste domenica scorsa, può rompere gli equilibri di una partita.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti