Resta in contatto

News

Tavano, dg del Bisceglie: “Il Bari è la mia passione ma domenica faremo la nostra parte”

Il direttore generale dei nerazzurrostellati, con un lungo passato tra i biancorossi, parla della sfida di domenica

“Sono un tifoso del Bari, lo seguo sempre con attenzione ed è stata la mia passione per 23 anni”. A parlare è Paolo Tavano, attuale direttore generale del Bisceglie, per oltre un ventennio membro della famiglia biancorossa nelle vesti di dirigente accompagnatore fino al fallimento del 2018, che domenica ritroverà da avversario al Ventura nel derby della 18ª giornata di Serie C.

“Vedo che c’è sempre un pizzico di sfortuna, domenica hanno fatto una grande partita contro la Turris. Il calcio è questo – ha detto ai microfoni di Passione Bari – Radio Selene -. Uno sgambetto al Bari? Noi crediamo soltanto di fare una bella figura, una squadra che morde il campo. Il Bari ha un grande potenziale, sono superiori a noi e lo sappiamo: forse a volte ai biancorossi è mancato un pizzico di cattiveria agonistica, ma la squadra è davvero importante. Però faremo la nostra parte come sempre, con Palermo e Teramo”.

Parlando della stagione del Bisceglie, Tavano aggiunge: “Purtroppo abbiamo avuto un periodo buio con 18 giocatori colpiti dal Covid e questo ha inciso. Ora stiamo intervenendo in maniera robusta sul calciomercato: sono arrivati Cecconi, Gilli, Pedrini e Tazza oltre a Romizi e sono fiero delle motivazioni che ci stanno dimostrando i ragazzi. Non sono queste le partite in cui ci interessa far punti ma vogliamo fare grande figura”.

Infine il dirigente ha parlato dei suo ricordi in biancorosso: “Ne conservo tanti positivi, quelli negativi li ho cancellati tranne la retrocessione (con successivo ripescaggio, ndr) a Venezia. Mi spiace che manchi il pubblico, è un dato che sta facendo soffrire tutti i club dal punto di vista emotivo ed economico”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "saltò più in alto di Hatley da fermo. Giuan un Grande"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News