Resta in contatto

Settore giovanile

Ex Bari, Fracchiolla: “A volte si pesca poco sul territorio e si perdono patrimoni economici”

Il direttore sportivo del Lecco, barese di nascita e con una gavetta nel periodo di Paparesta, commenta la situazione del settore giovanile biancorosso

“Nel settore giovanile dell’ultimo Bari pre-fallimento c’erano tanti giocatori importanti. Purtroppo a volte si pesca poco dal territorio e così si perdono patrimoni economici. Partipilo giocava a Francavilla, a 100 chilometri da Bari, ed era quindi alla portata”. Negli ultimi giorni si è parlato di un tentativo di pescare giovani talenti baresi da inserire in prima squadra. Domenico Fracchiolla, direttore sportivo del Lecco, barese di nascita e con un passato nel settore giovanile biancorosso dell’era Paparesta, commenta così quello che è stato il lavoro a Bari sui giovani talenti.

Nell’intervista a Radio Selene, durante la trasmissione Passione Bari Extra Time, ricorda il lavoro sui giovani prima del fallimento della Fc Bari 1908: “Ci sono tanti ragazzi nelle Primavere di A, penso a Maselli a Lecce, Agostinelli a Firenze e giocatori come Ventola che oggi è in C o Lella che è a Cagliari e gioca con l’Olbia. Si fa spesso riferimento a Gaetano Castrovilli, ma lui è l’apice di un lavoro che ha generato tanti giocatori”.

Il Bari, intanto, deve cambiare marcia in campionato: “Il Bari si trova in un girone molto complesso, speriamo che la Ternana non diventi la Reggina dello scorso anno ma il campionato è lungo. L’arrivo di un consulente per la fase atletica? Questa è una stagione particolare, ci sono tanti giocatori che arrivano da un periodo di inattività importante e il Covid incide anche”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "tutti giocatori di don Vincenzo!"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Settore giovanile