Resta in contatto

News

Ghirelli, stoccata a Bari e Reggiana: “Valgono gli interessi generali e non quelli di qualcuno”

L’amarezza del presidente della Lega Pro che ha visto rigettate le istanze presentate al Consiglio federale

Per la Lega Pro di Francesco Ghirelli, il Consiglio federale del 20 maggio si può considerare una disfatta su tutta la linea. Dichiarando che si dovrà fare il possibile per portare a termine i campionati professionistici di A, B e C, la federcalcio ha bocciato la proposta di sospensione definitiva avanzata dalla terza serie e con essa tutti i verdetti (promozione delle prime dei tre gironi, quarta promossa col merito sportivo, blocco delle retrocessioni e ripescaggi).

Un duro colpo per Ghirelli, che al termine della riunione a cui era presente fisicamente (uno dei pochi insieme a Gravina, Lotito e Balata), ha rilasciato dichiarazioni colme di delusione al sito ufficiale della Lega Pro: “Devo parlare il linguaggio della verità: quello che è uscito dal Consiglio federale non mi soddisfa per nulla. La Serie C ha una sua evidente specificità nel campo professionistico, altrimenti non si capirebbe perché ci sono A, B ed appunto Serie C. Noi non siamo in grado di tornare a giocare, ce lo hanno detto anche i sessanta medici sociali, dovevamo fare gli ipocriti e non parlare il linguaggio della verità? Il calcio va veramente riformato nella sua cultura”.

“Noi – continua Ghirelli –  non siamo in grado di assicurare la certezza delle misure per salvaguardare la salute. Quello che si sa del nuovo protocollo ci porta a dire che sarà ancora più dura per i nostri club. Mi auguro che io abbia torto rispetto alla situazione. Discuterò ancora una volta con i presidenti con la stessa chiarezza con cui l’ho fatto da sempre. Poi qualcuno può andare a sollecitare scrivendo lettere per giocare i playoff”. Un passaggio quest’ultimo, che sembra riferirsi inequivocabilmente a società come Bari e Reggio Audace, tra quelle che più si sono esposte affinché si giochino almeno i playoff, e dunque contrarie alla scelta del Carpi come quarta promossa individuata attraverso la media punti ponderata.

Sull’eventualità che i play-off e play-out si disputino regolarmente, infine, il presidente della Lega Pro ha concluso:“Abbiamo votato alla luce del sole, né torneremo a discutere. Io non voglio sfidare nessuno, non c’è una lotta di potere, almeno per me conta solo la Serie C, i valori del calcio e al primo posto c’è la salute. La mia intenzione è di proteggere gli interessi di tutti i club, valgono gli interessi generali e non quelli di qualcuno”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Enzo
Enzo
6 mesi fa

Senti chi parla!
Continua ancora a dire che la salute è al 1 posto della vita.Certo.Lo sa tutto il mondo. Era un momento molto critico ed infelice per tutti.
Bisognava pazientare ancora per qualche giorno e,in attesa delle disposizioni Governative sull’emergenza covid-19,bastava riunirsi in Assemblea e parlarne con più ragionevolezza costruttiva e decidere la problematica del caso.
Tutta questa fretta sinceramente non la capisco ancora oggi.
Resto basito!
Rispetto per chi investe e produce risorse economiche al Paese.
Chi lo fa solo per divertimento,resti a casa,perde solo del tempo.
Il calcio è importante,e’industria,turismo ed entusiasmo a mille.

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "tutti giocatori di don Vincenzo!"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News