La Bari Calcio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Paganese-Bari, le pagelle dei biancorossi: Antenucci forza 10, Sabbione decisivo

I giudizi dei galletti dopo la trasferta vittoriosa al Torre di Pagani: voti alti per gli attaccanti, bravi a trovare il goal su un campo al limite del praticabile

Vittoria pesante per il Bari che ha inflitto il primo k.o. stagionale in casa alla Paganese espugnando il Torre. Partita molto complicata per i galletti, sia per l’atteggiamento coriaceo degli avversari, sia per le condizioni del terreno di gioco che hanno inevitabilmente penalizzato la squadra più tecnica. Decisivo Mirco Antenucci, autore del goal che sfruttando l’assist di Simeri ha affondato gli azzurrostellati. Determinante a suo modo anche Alessio Sabbione, autore di un salvataggio decisivo con il risultato ancora in parità.

Paganese-Bari: le pagelle

Frattali 6: Mai impegnato seriamente nel corso della partita, vive una domenica tutto sommato tranquilla.

Berra 6: Tra i due esterni di difesa è quello che spinge di più. Ci prova con degli assist per i comapagni e con un paio di conclusioni da fuori, bene anche in fase difensiva.

Sabbione 6,5: Frena l’irruenza su un campo difficile e si rivela decisivo salvando su un tiro da distanza ravvicinata di Alberti.

Di Cesare 6: Gara attenta del capitano, bravo a rintuzzare ogni tentativo degli attaccanti avversari e lucido fino agli ultimi secondi di recupero.

Perrotta 6: Grande sacrificio da parte del difensore molisano che offre un’altra buona prova nel ruolo di terzino sinistro, garantendo un’adeguata copertura difensiva.

Folorunsho 5,5: Le condizioni non perfette del campo non lo aiutano e come al solito sbaglia qualche appoggio di troppo. La buona volontà e l’attitudine al sacrificio però non mancano. Dal 60′ Hamlili 6: Ultima mezz’ora di gioco per il centrocampista che non era al meglio. Con i suoi in vantaggio, contribuisce a mettere in ghiacciaia il risultato.

Bianco 6,5: Prestazione importante del centrocampista campano, preziosissimo nelle due fasi. Partita da vero lottatore senza mai tirare indietro la gamba.

Schiavone 6,5: Conferma di essere in grande crescita. Mette lo zampino nell’azione del goal con un tiro dalla distanza respinto corto da Baiocco sui cui sviluppi Simeri e Antenucci confezionano la rete che decide il match.

Terrani 5,5: Probabilmente una delle partite meno indicate per mettersi in mostra. Un campo del genere non può che penalizzare un calciatore tecnico come lui, che infatti esce dopo un’ora senza lasciare il segno sul match. Dal 60’ Neglia: sv

Simeri 6,5: In avvio di ripresa spreca una grande chance tentando un pallonetto su uno dei pochi palloni giocabili, per fortuna si riscatta servendo ad Antenucci l’assist per il goal-vittoria (ci aveva provato già nel primo tempo, ma in quel caso la mira del collega di reparto era stata imprecisa).  Dall’80’ Ferrari: sv

Antenucci 7: Decide la partita con un goal pesante e molto bello dal punto di vista stilistico (destro in acrobazia da distanza ravvicinata con poco spazio per coordinarsi). Le reti in campionato ora sono 10, la caccia a Corazza e alla Reggina è aperta. Dal 90’ Costa: sv

Vivarini 6,5: Conferma il 4-3-1-2 e il risultato gli dà ragione per la seconda volta di fila. Se il giudizio sulle trame di gioco resta sospeso, vista l’impossibilità di fraseggiare su un campo ai limiti della praticabilità, il tecnico biancorosso può dirsi soddisfatto dell’aspetto caratteriale dei suoi che nel secondo tempo hanno cercato con grande insistenza la vittoria ottenendo tre punti pesanti su un campo in cui finora nessuno aveva vinto. La serie positiva si allunga a 10.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

IN CONSIDERAZIONE DELLE CONDIZIONI PROIBITIVE DEL CAMPO, NON AVREI DATO MENO DI 6 A NESSUNO. GRAZIE.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 anni fa

Appena terminata potenza vince hanno anche loro un bel gioco aggressivo è quello che ci manca ancora aggressività non serve essere tecnici ma aggressivi il potenza ha pressato la vibonese concedendo poco e nella loro si difendevano bene ma prestando insistendo alla fine prima sbagliano un goal davanti al portiere poi segnano così si vince in serie c aggredendo la tecnica Va usata sotto porta

Articoli correlati

Le pagelle dei biancorossi dopo la vittoria a Brescia Caprile 7 Decisivo in più circostanze,...

Dopo quattro risultati utili di fila, il Bari incassa la quinta sconfitta stagionale Amarezza in...

Attaccanti in grande spolvero, la coppia centrale difensiva concede pochissimo Continua il buon momento dei...

Dal Network

Ennesima follia da parte di Dazn: l'emittente ha alzato ancora i prezzi e i tifosi...
Roberto Breda, tecnico della Ternana, si presenta in sala stampa per presentare la gara d’andata...
Rolando Maran è intervenuto in conferenza stampa nel post partita di Bari-Brescia, incontro terminato con...

Altre notizie

La Bari Calcio