Resta in contatto

News

Bari, Di Campli: “Costa e Ferrari hanno voluto fortemente questa piazza”

Il procuratore del terzino e dell’attaccante biancorossi parla del loro inserimento nel club e della voglia di far bene in Puglia

Pippo Costa e Franco Ferrari, il primo rivitalizzato dall’arrivo di Vivarini e protagonista, nelle ultime partite, di ottime prestazioni e anche un gol, il secondo non ha ancora trovato lo spazio che voleva ma si è messo a disposizione della squadra facendosi trovare subito pronto quando il tecnico lo ha chiamato in causa. Il loro procuratore, Donato Di Campli conferma l’ottimo momento del Bari e dei suoi giocatori a Passione Bari su Radio Selene: “Pippo è un giocatore importantissimo, – ha detto – ha scelto Bari perché rappresenta una realtà troppo importante per il calcio italiano. Inoltre la presenza di Antenucci è stata fondamentale. Mirco è un punto di riferimento, l’ha aiutato tantissimo nella trattativa, però è chiaro che viene prima il progetto”.

Un Bari che con l’arrivo di Vivarini ha trovato subito una strada diversa, migliore che ha portato vittorie e un salto in avanti sul piano dell’intensità in campo e sul gioco: “Il Bari – ha proseguito Di Campli – è probabilmente una squadra assemblata tutta insieme, con un allenatore che forse prima non aveva idee chiare. Credo che giocassero male tutti inizialmente, adesso però parlare del passato non serve: è giusto parlare del presente”.

Così Franco Ferrari, come tutti, sta affrontando la nuova esperienza con determinazione e alla ricerca della forma migliore: “Bisogna considerare che Franco non ha vissuto il ritiro per scelta del Genoa, ha un fisico possente e ne ha risentito. – ha analizzato Di Campli – State certi perché parliamo di un giocatore che arriverà in Serie A. Sarebbe un onore farlo con il Bari”. E il tecnico biancorosso sta cercando il modo migliore per farlo integrare al meglio con il compagno d’attacco Antenucci: “Sulla collocazione decide il tecnico, Franco è un centravanti d’area. –  conclude – Lui vorrebbe arrivare in doppia cifra, l’ha già fatto a Piacenza, ma deve solo trovare un pò di spazio, magari in queste tre partite in una settimana che il Bari giocherà”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News