Resta in contatto

News

Coppa Italia Serie C: Avellino-Bari (1-0), la cronaca della partita

Terza giornata del Girone ‘I’ di Coppa Italia Serie C con il Bari di mister Cornacchini impegnato sul terreno del ‘Partenio – Lombardi’ di Avellino contro i locali guidati da mister Ignoffo.

Per la sfida il tecnico pugliese sceglie il 4-4-2 con la coppia Antenucci, capitano, e Simeri; in mediana esordio assoluto per Schiavone in tandem con Scavone, Kupisz a destra e Terrani a sinistra. Pacchetto difensivo davanti a Frattali composto da Corsinelli a sinistra, Berra confermato a destra, al centro Perrotta e Sabbione.

Caldo afoso ad Avellino, terreno in sintetico che non agevola il lavoro dei 22 in campo; presenti più di 200 tifosi baresi. In avvio gara subito Bari pericoloso in due occasioni con Simeri: il ‘9’ biancorosso prima viene fermato in posizione di fuorigioco dopo aver battuto Abibi, poi lo stesso portiere di casa è costretto ad uscire di petto fuori area per anticipare l’attaccante barese. Padroni di casa che cercano di colpire in ripartenza, in particolare agendo sul settore di sinistra, ma Berra e Sabbione non lasciano spazi. Al 14′, sugli sviluppi di azione d’angolo, Perrotta ha sul destro una ghiotta occasione, ma il suo tentativo termina alto. La risposta dei locali è affidata ad Albadoro, chiuso in angolo al momento della battuta a rete. Al 18′ Antenucci ci prova da fuori, Abibi è attento; sul versante opposto è Dipaoloantonoi a cercare fortuna dalla distanza, ma Frattali è sicuro in presa. Un bella combinazione tra gli avanti biancorossi al 28′ mette apprensione alla retroguardia di casa, Abibi è tempestivo in uscita bassa. Ravvisata posizione di fuorigioco ad Alfageme al 34′, ma Frattali aveva neutralizzato la conclusione a botta sicura dell’avanti biancoverde. Punizione velenosa dal limite di Schiavone al 42′ con deviazione della barriera che per poco non beffa Abibi. Si chiude dopo 1′ di recupero la prima frazione di gioco al ‘Partenio’.

Al 5′ della ripresa fischiato rigore in favore dell’Avellino per un presunto fallo di mano in area; dal dischetto Dipaoloantonio non sbaglia. Prova la pronta reazione la formazione ospite, ma l’Avellino si difende con tenacia. Al 21′ contropiede di Simeri, lanciato perfettamente da Schiavone, la difesa irpina si salva non senza fatica. Con gli ingressi di Neglia e Floriano, insieme a Folorunsho, Bari che passa al 4-3-3; proprio Floriano sfiora il colpo dal limite. Scavone di testa, su punizione di Costa, non trova la porta. Al 36′ annulata un’altra rete a Simeri per fuorigioco. Segnalati 5 minuti di recupero; nel 1′ è Neglia a trovarsi sui piedi il pallone del pari, ma Abibi è miracoloso di piede. Nel finale ci prova anche Folorunsho, pallone tra i guantoni dell’estremo difensore di casa chiudendo di fatto la contesa.

Coppa Italia Serie C: Avellino-Bari 1-0

Marcatori: 6’st Dipaoloantonio rig. (A)

Avellino (3-5-2): Abibi, Celjak, Palmisano (11’st Silvestri), Morero (c) (1’st Njie Fallou), Zullo, Di Paoloantonio, Rossetti, Albadoro, Michovschi, Alfageme, Laezza

A disp.: Tonti, Pizzella, Falco, Parisi, Carbonelli, Saporito, Petrucci, Corcione

All. G. Ignoffo

Bari (4-4-2): Frattali, Berra (1’st Costa), Sabbione, Perrotta, Corsinelli (20’st Floriano), Scavone (34’st Ferrari), Schiavone, Terrani (20’st Neglia), Antenucci (c) (27’st Folorunsho), Simeri

A disp.: Marfella, Esposito, Hamlili, Bolzoni, D’Ursi, Feola, Cascione

All. G. Cornacchini

Arbitro: Antonino Costanza (Agrigento); ass.: Catallo (Frosinone), Nana Tchato (Aprilia)

Ammoniti: Terrani, Costa, Sabbione (B), Morero, Abibi (A)

Note: circa 4000 paganti, 230 ospiti; recupero: 1′ pt, 5′ st

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da News