Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Scavone: “Bari, possiamo ancora crescere”

Il centrocampista ex Parma e Lecce ha deciso la sfida con la Salernitana con un gran gol

Ha segnato il gol che ha consegnato ai biancorossi il trofeo del Centenario, Manuel Scavone si sta dimostrando giocatore determinante nello scacchiere tattico di mister Cornacchini:“Stiamo diventando una squadra, è quello che stiamo cercando di fare e credo si sia visto, al di là del risultato. Abbiamo avuto un buon atteggiamento, giusto, aggressivo, in entrambe le partite non abbiamo subito gol e questo è importante. Cammino ancora lungo, ma le basi lasciano ben sperare”.

Il calciatore, reduce da un brutto infortunio che ha rischiato di metterne a rischio la carriera, non è ancora al top a livello fisico:“Sono lontano dalla condizione ideale, ma sto lavorando bene. In questo gruppo tutti corrono e si impegnano; se tutti ci mettiamo a disposizione possiamo arrivare lontano. I tifosi ci hanno chiesto impegno e ci hanno fatto sentire la loro vicinanza; dovremo essere un blocco unico, per affrontare i bei momenti come quelli brutti”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Fantini e Caffaro primi anni 80"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News