Resta in contatto

News

Feola: “Bari, buona partita. Spero di giocare di più rispetto allo scorso anno”

Le parole del centrocampista nel dopogara della partita amichevole pareggiata con la Fiorentina

Nel postpartita di Fiorentina-Bari ha parlato, ai canali ufficiali della società biancorossa, il centrocampista Andrea Feola, uno dei reduci della passata stagione. “È stata una buona prestazione – le sue parole – Siamo solo al quinto giorno di ritiro, i carichi sono importanti e oggi si è visto. Sono contento di aver giocato tutta la partita, perché lo scorso anno è stato condizionato dalla regola degli under e soprattutto dall’infortunio alla spalla che mi ha tenuto fuori più di due mesi. Quest’anno spero vada meglio, io mi sto preparando alla grande”.

Il 27enne calciatore ex Trapani, a un certo punto del match, a causa delle assenze e dell’esiguo numero di difensori è stato costretto ad arretrare il suo raggio d’azione: “Il mister ha provato sia il centrocampo a 3, sia a 2. Io mi sento più una mezzala, ma non disdegno di fare il play. Mi metto a disposizione del mister e dove mi mette cerco di dare il cento per cento. Poi è chiaro che da mezzala mi trovo meglio, ma anche in difesa cercherò di dare sempre il massimo”.

Un reparto, il centrocampo, che è già stato rinforzato nel corso di questa prima parte di calciomercato e che dovrebbe ricevere ulteriori innesti a breve: “Quando giochi per vincere è normale che ci sia una sana concorrenza, ci alleniamo tutti per dare il meglio e dare il massimo al mister, e al gruppo”.

Proprio mentre si disputava l’amichevole coi toscani la Lega Serie C ufficializzava la composizione dei gironi coi galletti finiti, come da pronostico, nell’infuocato girone C. “Giocheremo nel girone C, ma la società ha ambizioni alte; la campagna acquisti che sta facendo parla chiaro. Non importa il girone, perché l’obiettivo sappiamo già qual è e ci stiamo preparando alla grande per arrivare dove vogliamo”.

In chiusura un pensiero per i nuovi compagni e per il gruppo che si sta formando: “C’è già una buona amalgama. I nuovi si sono messi subito a disposizione, e noi abbiamo fatto lo stesso. Si stanno integrando alla grande. Mi ha sicuramente stupito Mirco Antenucci, è un giocatore di Serie A ma tutti hanno grandi qualità tecniche e umane che faranno certamente bene al gruppo. Faranno tutti quanti parte della causa e tutti dobbiamo andare uniti verso lo stesso obiettivo”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News