La Bari Calcio
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Bari, Puscas: “Da sempre legato a questa società, vogliamo la Serie A”

L'attaccante biancorosso si presenta in conferenza stampa a qualche giorno di distanza dall'esordio di Ascoli

OBIETTIVI E SOGNI – “Sono arrivato in una squadra che ha potenziale, che ha grandi traguardi da raggiungere, che sa cosa vuole fare. Voglio un gran girone di ritorno, sono sempre stato legato a Bari, essendo stata Bari la mia prima esperienza tra i professionisti dopo l’Inter. Ho grandi aspettative e grandi emozioni. Il sogno? Non può che essere il grande traguardo che sta lassù, vogliamo provare ad andare in Serie A. Alla Nazionale ci penserò quando sarò lì, ora penso solo al Bari”.

LA TRATTATIVA – “Io ho dato il mio ok, poi le società si sono parlate, non so bene cosa è successo. Tutti e due club conoscevano la mia volontà, io aspettavo solo il via libera, ero pronto”.

IL PRESTITO SECCO – “Che sia prestito secco o con obbligo, io sono venuto qua con grandi motivazioni. Ho voglia di dare tutto me stesso, ho voglia di giocare. A me basta giocare, che sia per due mesi o per più mesi non importa. Nel futuro chissà che succederà, le trattative si sviluppano sempre se si fa bene”.

LA SUA CARRIERA – “Ogni giocatore ha il suo percorso, ogni giocatore deve essere gestito bene. Io alla doppia cifra non ci penso, ogni stagione va valutata sulla base di tante componenti, dagli infortuni alla concorrenza che c’era in squadra. Mi piacerebbe anche fare dieci assist, oltre che raggiungere la doppia cifra. Ciò che conta alla fine è l’obiettivo della squadra però”.

POSSIBILE ARRIVO IN ESTATE – “Il direttore mi ha chiamato, ha chiamato i miei agenti fin dall’estate. Io però facevo parte del progetto del Genoa, volevo affermarmi in A lì, volevo giocarmi le mie carte. Tutti hanno nella loro testa l’obiettivo di giocare in A. Poi non ho trovato grande spazio e Bari a quel punto era la prima scelta, il direttore mi ha fatto subito capire di volermi tanto, questa è la cosa più importante per un calciatore”.

LA PRIMA AVVENTURA NEL 2014/2015 – “Non sono tornato a caso, se sono tornato è perché ho fatto qualcosa di importante, all’epoca perdemmo contro il Novara ai playoff in una partita incredibile. Ora voglio riprovare a fare quel salto. Nove anni fa ero un bambino, ora ho più esperienza, sono più maturo”.

ASCOLI – “Dobbiamo migliorare nel chiudere la partita, sul 2-0 si può continuare ad attaccare o si può anche tenere il risultato. Dovevamo portarla a casa, mi dispiace, giocavamo su un campo difficile. Non succede tante volte di essere sopra di due gol in trasferta, è stata come una piccola sconfitta. Dobbiamo andare avanti però, dobbiamo prenderci il punto incazzati e dobbiamo provare a vincere d’ora in avanti senza fare gli stessi errori. Il Bari deve sempre provare a vincere. Ripartiamo da come abbiamo giocato nei primi 30 minuti e facciamone così almeno 70-80”.

CONDIZIONE FISICA – “Fisicamente sto bene, è solo una questione di minutaggio. Ho bisogno di giocare, ultimamente non l’ho fatto tanto”.

IL GOL AL BARI CON IL GENOA L’ANNO SCORSO – “La non esultanza? Vuol dire che Bari l’avevo sempre dentro, segnai sotto la Curva sotto la quale avevo segnato per l’ultima volta qui con la tristezza dentro. Ho sempre rispetto per i tifosi delle squadre in cui ho giocato, ora voglio poter esultare sotto quella Curva. Voglio rendere felice la gente di Bari”.

DI CESARE – “Ha fatto un grande pressing, mi ha scritto sempre, mi ha cercato, mi voleva far capire cosa significava giocare nel Bari. Io però non avevo bisogno di conferme dagli altri, a Bari ho giocato, conoscevo l’importante della società. Mi ha fatto tanto piacere, però, vedere un capitano con così tanta voglia di giocare e di portare il Bari lassù. Mi fa effetto giocare qui, in un club con così tanta storia”.

IL REPARTO OFFENSIVO – “Vale tanto questo Bari a livello offensivo, possiamo fare tanto. Con giocatori e nomi del genere, che hanno tanta esperienza, si può fare bene. Dobbiamo solo trovare il modo di metterci a disposizione della squadra e di trovare il giusto sincronismo. Più si scende in campo da amici, più forti si è”.

Subscribe
Notificami
guest

48 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
1908
1908
1 mese fa

Purtroppo mi devo ricredere.
Sei impresentabile, in evidente sovrappeso e con una forma fisica imbarazzante, del resto se fosse stato il contrario non saresti certo venuto qui, vero Polito?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Questo è un altro che vede film egregio signor va affitisc a nald puzz le chiacchiere sono assai

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sono sicuro che miglioreremo tutti, l’importante che il mister non vi fa chiudere.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Magari con i tuoi gol

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Bell com nu polpettone c l patan sta tunn tuuunnn

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sint a cuss….ci barzelletta. !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mah sarà così, auguriamocelo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dopo Aramu il secondo bidone in arrivo dal Genoa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Mezzo tiro e pure fuori

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Gigi Riva mai nessuno come lui sciatavin prezzolati di m……a

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

🥰🥰🥰🥰

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Meno chiacchiere e faccia i gol che servono per far vincere le partite

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Arrvat mascion

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Ma per favore da quando è entrato ha fatto una sola giocata poi buio pesto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

cercate di vincere contro la reggiana!!! farò il tifo per voi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

VOGLIAMO LA SERIE A? 😂 MA UNA DIFESA COLABRODO OGNI PARTITA! MA VATTIN VA’

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Lë parole se le porta via il vento!!!!!!! E i fatti concreti dove sono??????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Legato a noi?? Un professionista è legato solo ai soldi,carriera corta lo impone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Anche noi la vogliamo
Ma per andare in serie A bisogna vincere le partite.
Con i pareggi si retrocede in C

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Tutte le squadre che sei stato dici sempre le stesse parole cerca di far pace con il cervello e segna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Quante chiacchiere, legato a questa società, a voi interessa solo l’ingaggio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Men men, si desse una mossa,

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Legato da sempre a questa società!!!!🤣🤣🤣🤣🤣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Intanto dimagrisci ed allenati seriamente e in piu speriamo che marino non commetta errori da dilettanti come ad Ascoli…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Con il Mister non si va lontano!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

A post.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sempre legato a questa società
🤣🤣🤣

1908
1908
1 mese fa

Il tempo dirà se ha fatto bene a tornare, ma attaccarlo già dopo soli venti minuti giocati non lo trovo giusto.
Ad ogni modo aldilà delle dichiarazioni quella della serie A è un utopia in quanto non c’è ovviamente nessuna intenzione da parte della società di raggiungerla.
Lui e Kallon gli ennesimi prestiti secchi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Puscas non sei a Genova! Evita di fare queste dichiarazioni. Prendere per i fondelli non é per te. Sei solo un mercenario! Quindi fai il tuo dovere e a fine campionato prendi il volo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

DELA E MARINO………..NON U SAPN

gaetano longo
gaetano longo
1 mese fa

serie A? una squadra attrezzata….. non lascia 14 punti per rimonte ricevute, Ascoli è una delle tante, sono realista per come la vedo, pensiamo prima a salvarci e poi vediamo……

Sergiodoc
Sergiodoc
1 mese fa

Cari tifosi con i colori biancorossi nel sangue. Lasciate stare le malelingue, i criticoni, quelli che se un commento devono lasciare, lo fanno solo quando il Bari perde, quando e’ più vicino alle zone basse che a quelle alte, quando un giocatore fa una “”papera”” piuttosto che una prodezza. Questo modo di fare non è da tifoso, lo sappiamo. E per quanto sia difficile far finta di nulla, ignoriamoli e nel contempo facciamo sentire tutto il nostro amore, il nostro sostegno per la squadra, per l’ambiente. Perché solo nell ottimismo c’è speranza, mentre la depressione non hai salvato nessuno!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

La serie A sarà impossibile

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Dalla porta principale

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Per la serie A devi aspettare che se ne vada il tuo padrone…ah no non sei del Bari sei solo in prestito 😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Si la serie AJAJE

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Il padrone del bari non la vuole ora la serie A ma dal 2027/28

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Cerca di fare gol… ogni tanto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Sempre a criticare!! Vi rendete conto che questo atteggiamento perennemente negativo fa solo male alla squadra?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Nad rmatt

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Certo che parlare dopo la partita di ieri, un fantasma lui, e punti buttati, c vuole coraggio, posate il vino,,😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Non dire così, che poi arriva l’ordine di non farti giocare più

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Pinz a fa qualche goal

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Certo con certi compagni di squadra non si va da nessuna parte

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Serve una punta vera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Per piacere certe dichiarazioni è meglio non farle

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Da quando era piccolo sognava di venire a Bari….

Sergiodoc
Sergiodoc
1 mese fa

Bravo George!

Articoli correlati

Poche occasioni create dai biancorossi nella prima frazione di gioco...
Le scelte di Iachini e D'Angelo per la sfida del San Nicola...
La Sampdoria impegnata in trasferta, chiude il programma Modena-Cremonese...

Dal Network

“Fare punti è fondamentale per la nostra crescita. Derby? Le motivazioni verranno da sole"...
La squadra di Vivarini ha saputo soffrire ed è riuscita a trovare una clean sheet...
Il centrocampista ha smaltito i problemi influenzali. Disponibile anche Brighenti, che rientra dal turno di...
La Bari Calcio