Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Bari, Mignani: “Genoa tra le candidate alla promozione, proveremo a vincere”

Il tecnico biancorosso parla in conferenza stampa a qualche giorno dalla sfida al Genoa

Michele Mignani, allenatore del Bari, presenta in conferenza stampa l’appuntamento di lunedì sera contro il Genoa. Queste le sue dichiarazioni:

SODDISFAZIONE – “E’ motivo di soddisfazione arrivare alla fine del girone d’andata a giocarsi una partita così bella e così importante. A inizio stagione non avremmo pensato di stare a braccetto con il Genoa ma credo che quello che abbiamo fatto ce lo siamo meritati sul campo”.

UN ‘SAMPDORIANO’ CONTRO IL GENOA – “Quando le giocavo certe partite c’erano dei sentimenti diversi. Adesso stiamo diventando grandi, quindi certe sensazioni riesce a gestirle. E’ sempre particolare comunque affrontare una delle squadre della mia città, è una partita sotto certi aspetti diversa per me ma alla fine fa regolarmente parte del campionato”.

CRESCITA – “La squadra è cresciuta e maturata, la maturazione è avvenuta attraverso la conoscenza che in un campionato difficile come questo è riuscita sempre a giocarsela con tutti. Se si è uniti e se tutti remano dalla stessa parte c’è sempre la possibilità di uscire dai momenti più difficili”.

EFFETTO SAN NICOLA – “La squadra percepisce questa passione che la gente ha nei suoi confronti. Noi vorremmo sempre cercare di dare soddisfazione ai tifosi quando li vediamo numerosi in trasferta e quando accorrono in massa al San Nicola. Questa per noi deve essere una spinta in più, non di certo un motivo di pressione. Se siamo riusciti a portare tanta gente allo stadio è perché la stessa gente ha capito che noi sudiamo sempre la maglia”.

GILARDINO E I TECNICI CAMPIONI DEL MONDO – “Sicuramente avere un percorso di un certo tipo da calciatore può agevolare, ma non è detto. Conosco personalmente Gilardino, è una persona che apprezzo. Credo che anche lui abbia fatto un po’ di gavetta, ha allenato anche il Siena. Quest’anno aveva deciso di ripartire dalla Primavera, è una persona umile, poi il tempo come per tutti dirà quello che è il suo valore. In questo momento gli allenatori Campioni del Mondo stanno facendo tutti molto bene, penso a Grosso o a Inzaghi”.

MERCATO – “Credo sia prematuro parlarne oggi. Stiamo concentrati su quest’ultima partita, la ritengo importante per tanti motivi. Poi ci sarà il rompete le righe e a quel punto penseremo al futuro”.

CHEDDIRA – “Il rientro vero è quello di Cheddira. Il ragazzo sta bene è motivato, è un valore aggiunto come lo è stato nella scorsa stagione e nella prima parte di questa. Lui può darti soluzioni offensive ma non credo che saremo molto diversi come atteggiamento e come struttura rispetto alle ultime partite”.

FOLO ANCORA AVANTI? – “Abbiamo avuto l’idea di alzare Folo sulla linea degli attaccanti perché pensavamo potesse darci fisicità lì in avanti, credo possa farlo anche con Cheddira, ma abbiamo anche altre soluzioni perché abbiamo tanti attaccanti, scegliamo quelli che al momento ci danno più garanzie”.

BILANCI – “In un anno e mezzo sono state tante le cose che sono riuscite, tanti gli apprezzamenti, poi un allenatore deve avere la forza di andare avanti per la sua strada. Sono arrivato come un perfetto sconosciuto per la gente di Bari, credo di essermi meritato un po’ di stima per il modo in cui la squadra sta in campo e anche a livello umano. Quest’ultimo aspetto non può che farmi molto piacere”.

PARAGONI TRA C E B – “0-0 di Reggio come quello di Palermo di un anno fa? A Palermo trovammo una squadra forte, facemmo una partita di sostanza rimanendo in 10. Con la Reggina le cose sono andate in maniera simile contro una squadra che è seconda in classifica. La differenza è solo che lunedì affrontiamo un’altra squadra che è altrettanto forte, poi ci toccano Parma e Palermo. In Serie B ogni weekend affronti corazzate”.

GENOA – “Il Genoa è una squadra forte, probabilmente non è ancora riuscito a esprimere tutto il suo potenziale. Ha l’ambizione di salire in Serie A, ha alle spalle una società importante, una piazza importante. Credo sia una delle grosse candidate alla vittoria del campionato. Il nostro obiettivo è quello di provare a vincere, di provare a dar fastidio al Genoa”.

RICCI – “Ricci sta meglio, ha fatto quasi tutto l’allenamento con noi nelle scorse ore. Se è ok e non ha fastidio rimane con la squadra e magari lunedì può essere convocabile”.

AUGURI – “Faccio gli auguri di Buone Feste a tutti i tifosi del Bari. Noi parliamo di calcio ma nella vita ci sono tante cose importanti e mi auguro che tutti possano passarlo in salute”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Servono un centrale, un play e un attaccante da gol. Questo in caso di infortuni è per dare respiro a Di Cesare, Maiello e Cheddira."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News