Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Folorunsho e il passato alla Reggina: così si è consacrato in B

Il centrocampista del Bari ha vissuto un anno e mezzo a Reggio Calabria con ottime prestazioni

Il 19 luglio 2021 Micheal Folorunsho passò in prestito dal Napoli – dopo un anno al Bari – alla Reggina. Sembra passata una vita, oggi Micheal – con tanto di convocazione in azzurro per uno stage – è un punto fermo del Bari di Michele Mignani. Ma a Reggio Calabria aveva trovato la sua dimensione, lì si era consacrato come calciatore importante per la Serie B. E chissà che magari in futuro non riesca anche a prendersi la Serie A.

Viene da due reti consecutive nelle ultime due partite, adesso però gioca contro il proprio passato. Negli anni in amaranto ha disputato 45 partite, realizzando otto gol. Nel mezzo, però, aveva vissuto sei mesi a Pordenone, all’inizio della scorsa stagione, per poi tornare a casa. Il Micheal di quest’anno, però, è quello che si è ripreso il Bari. E che adesso punta ancora più in alto.

Una curiosità: nel primo anno alla Reggina, con Marco Baroni, attuale allenatore del Lecce, aveva già giocato da trequartista. Corsi e ricorsi.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Servono un centrale, un play e un attaccante da gol. Questo in caso di infortuni è per dare respiro a Di Cesare, Maiello e Cheddira."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News