Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Rubrica Spettatori, tutti i numeri dell’ultima giornata: nessuno come il Bari in B

Ancora l’Inter a guidare la classifica. “Invasione” granata a San Siro. Regna il Bari tra i cadetti. Ecco le presenze sugli spalti dei campi di Serie A e Serie B nella 11ª giornata di campionato

Undicesima giornata della rubrica Spettatori caratterizzata da tre sold-out casalinghi: sono Inter e Napoli ad aggiudicarsi i primi due posti con 75.452 e 60.000 spettatori nei rispettivi match. Terza posizione occupata dalla Lazio con i 45 mila biancocelesti presenti nella sfida contro l’Udinese. A seguire si trovano quattro club che hanno fatto registrare altri numeri interessanti, molto “vicini” tra di loro: Lecce con 24.925Hellas Verona grazie ai 22.904 presenti; Torino con 22.269 nel derby della Mole e Sampdoria che conta 20.803 blucerchiati nel Monday day. Ottavo, nono e decimo slot della classifica occupati da Atalanta (Gewiss sold-out 17.772), Spezia (8.400) ed Empoli (7.528).

In trasferta il punteggio più elevato viene conseguito dalla Salernitana che straccia di gran lunga gli avversari con 6.000 presenti nel match di San Siro contro l’Inter. Secondo posto occupato dal Milan grazie ai 2.079 supporters mentre il podio viene completato dai circa 3.000 tifosi juventini presenti all’Olimpico di Torino per il derby. Segue la Roma con i 2.000 giallorossi presenti al Ferraris per il match contro i blucerchiati. Sesto posto per la Cremonese con i 985 fedelissimi giunti a La Spezia. Ottava posizione in concomitanza tra Fiorentina e Monza con 350 spettatori presenti mentre chiudono la classifica il Bologna (150) e il Sassuolo (70).

In serie B il record di giornata se lo aggiudica il Bari dominando sugli spalti. Sono infatti 31.570 i presenti al San Nicola nel match contro l’Ascoli. Al secondo posto troviamo il Palermo con 16.101 spettatori mentre in terza posizione si piazza il Cagliari grazie ai 12.905 supporter registrati nella sfida contro il Brescia. Quarto slot presieduto dal Parma con 9.919 presenti mentre al quinto posto si afferma il Modena con 8.698 spettatori. Sesta e settima posizione occupate rispettivamente da Benevento e Cosenza con 7.807 e 7.434 presenze nei match disputati. Gli ultimi tre posti della classifica dei match interni vengono rilevati da Perugia (4.618), Venezia (3.473) e Cittadella (2.545).

In trasferta il primo posto viene occupato dalla Reggina che supera di gran lunga la concorrenza con 2.234 amaranto presenti nella trasferta di Parma. Seconda posizione presieduta dalla Spal grazie ai 752 presenti nella trasferta di Cittadella mentre il Como si piazza poco più sotto al terzo posto con 747 tifosi al seguito. Quarto posto presenziato dal Genoa con 707 rossoblu nel match contro il Cosenza. Sesta e settima posizione rispettivamente presiedute da Pisa e Ternana con con 525 e 509 supporters. All’ottavo posto si presenta il Brescia con 400 presenti a Cagliari mentre gli ultimi due slot vengono occupati da Ascoli (204) e Sudtirol (27).

 

A cura di Fabio Dodaro
[Autore del libro SPETTATORI: DAGLI ANNI 90 A OGGI]

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Mannini volevo dire terza opzione"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da Approfondimenti