Resta in contatto

News

Bari, Maita: “La salvezza è il primo obiettivo. Felice per Cheddira”

Le dichiarazioni del centrocampista ai microfoni di Radio Bari

A Cagliari Mattia Maita è ritornato dopo l’infortunio alla spalla, mettendosi subito in luce con il suggerimento che ha permesso a Cheddira di trovare la quinta rete in campionato, valsa i tre punti all’Unipol Domus.

“Abbiamo affrontato una squadra fortissima con grandi calciatoriha commentato il centrocampista. Ho rivisto Viola che per me era un esempio quando giocavo nelle giovanili della Reggina. Lui era in prima squadra e lo guardavo con ammirazione. Poi abbiamo affrontato giocatori di grande spessore come Nandez e Lapadula. Non era facile. Fermarsi adesso è la cosa meno positiva che poteva capitarci, per me bisogna battere il ferro finché caldo. Ora ne approfittiamo per recuperare energie e prepararci ancora meglio alla prossima sfida”.

Sugli obiettivi personali e di squadra, Maita spiega: “Parlare di A mi sembra un sogno, voglio solo continuare a lavorare così per arrivare il più in alto possibile e meritare questa categoria. Alla fine il singolo si esalta grazie alle prestazioni di squadra. Il primo obiettivo resta la salvezza. Tutto quello che conquisteremo sarà tanto di guadagnato, ci teniamo a fare bella figura anche per i tifosi ma ricordiamoci da dove veniamo. Restiamo coi piedi per terra e continuiamo così”.

Infine, il calciatore ha rivolto un pensiero a Cheddira, fresco di convocazione in Nazionale: “Sono veramente felice per lui. Abbiamo stretto amicizia appena è arrivato. E’ un calciatore che ha bisogno di spazi perché ha una progressione incredibile. Merita questi successi perché si è sempre allenato al massimo ed è un ragazzo buono e umile. Spero vada al Mondiale. Sarebbe un sogno per un calciatore che giocava in C fino a un anno fa”.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News