Resta in contatto

News

Il Bari parte bene: a Parma strappa il pari (2-2)

Per i biancorossi reti di Antenucci (su rigore) e Folorunsho

Inizia con un pareggio il cammino del Bari nel campionato cadetto. La formazione di Mignani pareggia 2-2 sull’ostico campo del Parma e guadagna il primo punto in classifica dopo aver assaporato anche il colpaccio, visto il vantaggio guadagnato nel corso del primo tempo dopo l’iniziale vantaggio emiliano.

LE SCELTE – Mignani conferma Caprile tra i pali e la formazione di Verona, fatta eccezione per il ritorno di Maiello (per lo squalificato Benedetti) e l’innesto di Antenucci al fianco di Cheddira, con Cangiano che parte dalla panchina. Pecchia risponde con un Parma a trazione anteriore con il tridente composto da Man, Vazquez e Mihaila alle spalle della punta inglese.

LA CRONACA – L’avvio è shock per il Bari: al 3′ break di Vazquez che salta la pressione di Terranova, Man entra in area da destra eludendo Maiello e Ricci e piazza con il sinistro sul secondo palo, dove Caprile non può proprio arrivare. Il colpo a freddo non stordisce il Bari, che al 6′ sfiora il pari con Cheddira, che calcia troppo centralmente da buona posizione.

La punta si riscatta un minuto dopo, procurandosi il penalty che vale il pareggio: Estevez lo trattiene in area, Massa decreta la massima punizione. Dal dischetto va Antenucci, conclusione debole e centrale, neutralizzata da Chichizola. L’arbitro però fa ripetere per l’errata posizione del portiere al momento della conclusione. Antenucci, stavolta, non perdona e realizza l’1-1 con una botta sotto la traversa.

La gara è bellissima con continui capovolgimenti di fronte e occasioni che fioccano: al 14′ Mihaila ci prova da fuori, palla fuori di poco. Sette minuti dopo lo stesso centrocampista calcia a botta sicura su servizio di Man ma trova la grande risposta di Caprile, che si ripete al 31′ sulla sventola di Bernabè. Il Parma spinge ma è il Bari a trovare il vantaggio: Cheddira lavora un pallone a sinistra e appoggia per l’accorrente Folorunsho che scarica un destro violentissimo dai venticinque metri che termina la sua corsa sotto l’incrocio dei pali.

La reazione degli emiliani è furente: al 43′ Vazquez centra il palo con il sinistro, un minuto dopo Caprile è provvidenziale nel deviare la conclusione dell’indemoniato italo-argentino. Gli sforzi degli uomini di Pecchia vengono premiati nel primo minutio di recupero: calcio di punizione dal limite, destro secco di Mihaila che sfila tra la barriera del Bari e si insacca alle spalle dell’incolpevole Caprile.

IL SECONDO TEMPO – Dopo un primo tempo a ritmi indemoniati, a inizio ripresa le due squadre tirano il fiato: al 56′ arriva il primo tiro, con una conclusione debole di Botta, facile preda di Chichizola. Poco prima dell’ora di Gioco, Pecchia rinuncia a Inglese e inserisce Sohm.Al 61′ è Juric, subentrato nell’intervallo a Estevez, ad avere la palla buona ma il destro in girata da posizione favorevole è debole e non crea problemi a Caprile. Dopo settanta minuti, Mignani cambia qualcosa: Mallamo sostituisce Botta e Folorunsho viene avanzato sulla trequarti al fianco di Antenucci. Pecchia risponde con gli ingressi di Camara e Benedyczak al posto di Man e Bernabè.

All’80’ si rivede Mihaila che strappa palla a Mallamo, fa fuori Maiello ma calcia altissimo dal limite dell’area. Mignani manda in campo Galano e Cangiano al posto di Folorunsho e Cheddira. Nel finale, le squadre non ne hanno più e, nonostante i cambi, non riescono a creare nuove palle gol. Alla fine, il 2-2 accontenta tutti.

 

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News