Resta in contatto

News

Ceter: “Bari città che vive per il calcio, che adrenalina essere qui”

Il nuovo centravanti biancorosso si racconta ai microfoni ufficiali del club

Colombiano come il mitico Guerrero, emozionato come al primo giorno di scuola: Damir Ceter parla per la prima volta da calciatore del Bari.

LA TRATTATIVA – “La trattativa con il Bari è iniziata tanto tempo fa. Il mio procuratore mi ha detto che l’interesse del club andava avanti da circa un anno e mezzo. E’ stato un lungo corteggiamento, ci ho pensato parecchio, ma so di essere arrivato in una piazza nella quale in passato hanno militato altri giocatori colombiani, una piazza importante con una tifoseria importante. Sono in una città che vive per il calcio, venire qua come calciatore per me è pura adrenalina. E’ bello indossare i colori biancorossi, sono emozionato”.

L’ITALIA – “Sono arrivato ormai quattro anni e mezzo fa, ero in nazionale U20 colombiana. Ho fatto un paio di gol carini e mi arrivò una proposta dall’Italia, il calcio italiano per noi è sudamericani è una meta da raggiungere. Il calcio è molto importante per la vita sociale del mio Paese, in Colombia tutti vogliono fare i calciatori, c’è tantissima passione. In questo senso scegliere il Bari è stato un modo per ritrovare questa passione”.

LA PROSSIMA B – “Quest’anno ci sono delle squadre veramente forti, ovviamente il Bari è una di queste, soprattutto a livello di nome e di peso – prosegue il classe 1997 – Ogni partita per noi deve essere una guerra, una vera e propria finale. Lotteremo fino alla fine per raggiungere il nostro obiettivo. Il mister e i compagni mi hanno accolto benissimo, mi sono sentito bene. Sia Mignani che Polito mi conoscevano, per me è molto gratificante questo”.

IL RUOLO DELL’ATTACCANTE – “L’attaccante è un ruolo molto importante, so che tutto gira intorno a quanti gol facciamo. La vivo come una sfida gratificante e spero piena di soddisfazioni”.

LA CONOSCENZA CON GALANO – “Lui anche quando eravamo a Pescara mi ha parlato molto di Bari, avendo conosciuto questa maglia sa benissimo la passione che serve per indossarla”.

18 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

18 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News