Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Bari, De Laurentiis: “Soddisfatto dai primi numeri sugli abbonamenti. Obiettivi? Prima la salvezza”

Il presidente biancorosso si racconta in conferenza stampa dal ritiro di Roccaraso

Luigi De Laurentiis, presidente del Bari, traccia un primo bilancio della situazione in casa biancorossa in conferenza stampa dal ritiro di Roccaraso. Queste le sue parole:

CAMPAGNA ABBONAMENTI – «Sono molto soddisfatto, siamo quasi a 2000 abbonamenti, nonostante ci siano stati di mezzo un sabato e una domenica in cui, visto il caldo, in molti saranno andati al mare. Sicuramente adesso il ritmo riprenderà, per ora sta viaggiando bene e sono contento di questo. Vedremo anche a cosa porterà l’apertura della Curva Sud, sono felice di metterla a disposizione. Lo stadio è anche dei tifosi, anzi soprattutto loro. E’ importante offrire il massimo della sfruttabilità, anche perché la struttura si presenterà all’inizio del campionato in maniera fantastica. Non vedo l’ora di svelarne tutte le novità e di creare un bello show».

SERIE B «La B è difficile a priori, quest’anno ci sono delle piazze importanti che la arricchiscono ulteriormente. E’ un’occasione commercialmente bella, valida da un punto di vista imprenditoriale. Badando all’aspetto emotivo, mi riempie di gioia immaginare un San Nicola pieno di pubblico in alcune partite, questo fa bene al calcio, allo sport, allo spettacolo. Mi auguro di poter tornare a vivere quelle emozioni che sono mancate negli ultimi anni di stadi chiusi».

MERCATO E ATTACCANTE – «Per affrontare il campionato siamo ripartiti subito, Polito ha avuto carta bianca per aggredire il mercato. Il Bari farà gli sforzi necessari, anche quest’anno non chiuderemo in attivo. Questo è un problema per l’azienda che andrà affrontato. Non pensate che l’arrivo di Vicari sia stato facile perché il suo stipendio è importante. Adesso stiamo lavorando sul colpo più importante, quello relativo al centravanti. Ciro è all’opera, ci confronteremo e cercheremo di fare la scelta migliore. Non è soltanto il nome, è la tipologia del calciatore, la tipologia del carattere, l’adattamento al gioco di Mignani. Le variabili sono tante, ci vuole il tempo giusto per la disponibilità, per il prezzo e per le caratteristiche. Non possiamo permetterci di sbagliare scelta, la B sarà troppo competitiva e dovremo essere competitivi anche noi. Dovremo essere all’altezza e sconfiggere molte pretendenti. L’obiettivo è quello di stare in alto: innanzitutto dobbiamo restare in Serie B, il Bari è il Bari ma si affaccia in un campionato nuovo e molto difficile. Bisogna approcciarsi con umiltà, senza fare promesse».

RITIRO – «La cosa più importante però è che il ritiro sia partito bene, tutti i calciatori sono eccitati dall’idea di potersi affacciare a un campionato come quello di B. Bravo anche il mister a motivarli e a far comprendere loro che nessuno è indispensabile. Dalle prime amichevoli le cose che mi hanno stupito sono state la reattività fisica e i chilometri da loro macinati. Sarà tutto molto diverso rispetto allo scorso anno, quando Mignani non aveva allenato il gruppo perché in molti erano arrivati nell’ultimo giorno di mercato».

RINNOVO DI POLITO – «Polito è l’uomo giusto, con lui mi trovo bene. Siamo una squadra compatta, la pensiamo allo stesso modo e anche umanamente parlando ci troviamo. Quest’ultimo è un aspetto molto importante. Sicuramente avremo modo di parlare del suo contratto».

PRIMA CONTRO IL PARMA – «Ho pensato che da una parte incontriamo subito una squadra importante e dall’altra che la affrontiamo all’inizio e questo forse è meglio visto che ha cambiato varie pedine. I ducali punteranno molto in alto, dopo quanto hanno speso lo scorso anno».

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 della storia del Bari: deciso il miglior portiere di sempre!

Ultimo commento: "Fantini e Caffaro primi anni 80"

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Dare un voto si diventa cicinici, non è il voto che conta, QUELLO CHE CONTA è LA CAPACITA DELLE QUALITA CHE SI ESPRIMONO SUL CAMPO, saranno capaci..."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News