Resta in contatto

News

De Laurentiis: “Calcio? Rischiamo di perdere nuove generazioni, va trovato linguaggio per parlare con loro”

Il presidente del Bari, ospite del forum ‘Il Calcio che l’Italia si merita’ dice la sua sullo stato di salute del calcio

Luigi De Laurentiis, presidente del Bari, parla a livello generale del calcio italiano e di quello che può essere il suo futuro. Lo fa nel corso di un intervento al forum ‘Il Calcio che l’Italia si merita’, organizzato dal Corriere dello Sport: 

“Le innovazioni sono una priorità, sono d’accordo sul fatto che sia un problema culturale. Bisogna imparare a copiare, se all’estero ci sono dei benchmark importanti, sfruttando la nostra cultura. La mia priorità è imparare a comunicare con i giovani, raccontare cosa è il calcio oggi ai giovani – afferma il numero uno biancorosso – La comunicazione sta cambiando molto rapidamente, oggi una generazione dura cinque anni. Secondo me è anche responsabilità dei media: va trovato il linguaggio per parlare alle nuove generazioni, altrimenti rischiamo di perderle”.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Un difensore col baricentro basso non l'abbiamo."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News