Resta in contatto

News

Cheddira: “Mi trovo bene, del mio futuro parleranno Bari e Parma. Con la Turris la partita più bella”

L’attaccante biancorosso si racconta ai microfoni di RadioBari

Walid Cheddira, attaccante del Bari, fa il punto della situazione ai microfoni di RadioBari. Queste le sue dichiarazioni.

IL MOMENTO – “Sicuramente il periodo è molto difficile, stiamo cercando di superarlo al meglio allenandoci al 100% e trovando degli stimoli e delle motivazioni allenamento dopo allenamento. Per fortuna siamo rientrati tutti quanti, l’umore dello spogliatoio non è cambiato in questi giorni: siamo sempre gli stessi ragazzi che hanno fame e voglia di giocare, ci stiamo preparando al meglio per arrivare bene al 23 gennaio”.

IL BILANCIO – “Sono abbastanza soddisfatto. Devo sicuramente migliorare ma con il tempo e con le partite limerò tutti i dettagli. Nel frattempo, però, fino a qui credo di aver fatto una buona stagione. Cercherò di continuare su questa strada con l’obiettivo di non mollare mai. La partita più bella? A livello collettivo ce ne sono state tante, una in particolare che mi è rimasta impressa è stata quella contro la Turris, eravamo sotto e siamo riusciti a ribaltarla; a livello personale, invece, scelgo la prima al San Nicola contro il Monterosi”.

FUTURO E LEGAME CON LA CITTA’ – “La città è fantastica e non merita questa categoria, il calore della gente è un qualcosa di inaspettato. Sono davvero felice di essere qui, speriamo di continuare insieme. Mi trovo molto bene a Bari, ma del mio futuro devono parlare le due società. Io ora penso solo a dare il 100% per cercare di convincere il mister a schierarmi titolare. Se questo non avviene, si accetta la scelta e si continua a stare sul pezzo per aiutare la squadra. Abbiamo un obiettivo importante, cerchiamo di portarlo a termine”.

IMPEGNI RAVVICINATI – “La rosa che abbiamo può sopperire a delle partite ravvicinate. Che giochi uno o giochi l’altro il risultato è lo stesso. Il Catania? E’ una squadra difficile da affrontare, non dobbiamo guardare a quello che stanno vivendo a livello societario, quando si entra in campo tutti cercano di vincere la partita. Dobbiamo essere concentrati e partire subito a mille”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "mannini, loseto g. carrera progna jarni bergossi maiellaro gerson perrone protti joao paulo"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "L intervista più bella fu quella al 90 minuto quando disse che vide il portiere fuori dai pali e gli tirò una chinessa. :), mitico. Forse fu proprio..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo i suoi bolidi dai calci di punizione ed in particolare il goal in in cosenza bari che ci spinse verso la A. Grande difensore."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da News