Resta in contatto

Approfondimenti

Il Bari e le fasce: alternanza a sinistra, la corsia destra ha un padrone

Il cammino dei laterali biancorossi nella prima parte della stagione

Nel 4-3-1-2 disegnato da Mignani per il suo Bari, fondamentale importanza hanno i terzini, che hanno licenza di spingere ma, soprattutto, devono badare a contrastare le ali avversarie, dando manforte ai centrali difensivi.

A sinistra c’è stata alternanza tra Mazzotta e Ricci, con il secondo che fino alla gara contro la Vibonese ha prevalso sul palermitano. Alcune gare non scintillanti dell’ex Parma hanno convinto il tecnico al “cambio della guardia” e l’innesto di Mazzotta, protagonista in cinque gare di fila, tra cui i decisivi scontri contro Avellino, Taranto e Palermo. Nell’ultima gara dell’anno, si è rivisto Ricci sull’out mancino.

A destra, dopo un avvio appannaggio di Belli, si è riscontrata l’ascesa di Raffaele Pucino, arrivato a Bari agli inizi di settembre con la necessità di ritrovare il ritmo partita. Dalla partita con il Catanzaro, è stato l’ex Ascoli a impossessarsi della corsia destra. A Belli, la cui ultima gara da titolare risale a fine ottobre, sono rimaste le briciole: sette gare in panchina e soli quattro minuti disputati in due presenze.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Peccato sono solo 11, perchè ci sarebbero altri tipo Tovalieri, Daniel Andersson, Kenneth Andersson, Neqrouz, Gerson, Garzja, Mancini, De Rosa"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo i suoi bolidi dai calci di punizione ed in particolare il goal in in cosenza bari che ci spinse verso la A. Grande difensore."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Approfondimenti