Resta in contatto

Le pagelle di Labaricalcio

Fidelis Andria-Bari, le pagelle: Antenucci show, Botta e Paponi decisivi

La gara al Degli Ulivi è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Seconda successo consecutivo per il Bari, che torna a vincere in trasferta dopo oltre un mese e torna a quattro lunghezze di vantaggio sul Palermo.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 6 – Inoperoso per tutta la gara, non deve mai intervenire;

PUCINO 6 – Prestazione non appariscente ma efficace. Pochissimi problemi dalla sue parti: con Mazzotta dedito al lavoro di spinta, lui resta maggiormente bloccato;

CELIENTO 6,5 – Terza presenza da titolare, terzo clean sheet per il Bari. Dopo Messina e Vibonese, anche la Fidelis Andria resta a digiuno al cospetto dei biancorossi. Meriti vanno anche dati all’ex Catanzaro, autore di una prova concreta e precisa;

TERRANOVA 6,5 – Dopo pochi secondi, stoppa Di Piazza dopo una fuga mancina. Poi non corre rischi, né ne fa correre ai suoi compagni. Autoritario come al solito;

MAZZOTTA 6,5 – Titolare dopo quasi un mese, offre spinta e dinamismo sulla corsia mancina. Da un suo traversone nasce la rete del raddoppio biancorosso;

SCAVONE 6,5 – Rispetto alla sfida con la Vibonese, si piazza sulla destra e prova a regalare inserimenti in zona gol. In linea generale, in netta crescita rispetto alla sfida di sette giorni fa;

MAITA 6,5 – Ritorna metronomo di centrocampo e il Bari ne trae benefici. La squadra gira a dovere, come prima del derby contro il Foggia. Prova sapiente e ordinata;

D’ERRICO 6,5 – Sembra un altro calciatore rispetto agli standard dell’ultimo mese: sfiora la rete con una bella botta dopo un quarto d’ora. Si rivede il dinamismo dei tempi migliori, nella ripresa potrebbe fare male in area avversaria ma perde l’attimo per colpire;

BOTTA 7 – Conferma le ottime impressioni dell’ultimo match con una nuova brillante prestazione, sfiora il gol con una conclusione mancina al crepuscolo del primo tempo. Nella ripresa propizia la terza rete con una progressione irresistibile;

PAPONI 7,5 – Assoluto protagonista, un incubo per Venturini. Si procura il rigore e successivamente sfrutta l’errore del difensore per scaraventare il pallone in porta da pochi passi, trovando il secondo centro stagionale;

ANTENUCCI 7,5 – Attivo e pimpante sin dall’inizio: con freddezza realizza il rigore che indirizza il match. Dini gli nega la doppietta personale dopo pochi minuti. Nella ripresa si riscatta e sfiora anche la tripletta personale, trovando sulla sua strada il portiere di casa;

MALLAMO 6 – Entra per far respirare D’Errico. Si piazza sul centro-sinistra e sfiora anche la rete (seppur in fuorigioco);

RICCI 6 – Rileva Mazzotta che ha subito un colpo, a partita praticamente chiusa. Si piazza sulla corsia mancina e rintuzza i pochi attacchi della Fidelis Andria;

CHEDDIRA 6 – Subentra sullo 0-3, quando il Bari tira i remi in barca, ormai sazio;

BIANCO sv – Davanti alla difesa nei minuti di recupero;

SIMERI sv – Pochi minuti in campo, ingiudicabile;

MIGNANI 7 – Il Bari torna a vincere in trasferta, ma aspetto ancor più importante, sfodera una prestazione di livello che ricorda le prove di inizio stagione. Azzecca tutto: lancia Paponi dal primo minuto e viene premiato, D’Errico ripaga la fiducia;

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Labaricalcio