Resta in contatto

Le pagelle di Labaricalcio

Bari-Vibonese, le pagelle: brillano Botta e Antenucci, decide Ricci

La gara al San Nicola è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Torna a vincere il Bari, che riscatta la sconfitta con la Juve Stabia piegando la Vibonese al San Nicola, al termine di una gara non facile

Di seguito le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 7 – Risponde presente sulla botta di Basso nel primo tempo, ma il miracolo arriva al 70′, quando sbarra la strada a Golfo a pochi passi dalla porta;

PUCINO 6 – Poca spinta, qualche incertezza. Nella ripresa sbarra la strada a Sorrentino, con un intervento decisivo;

CELIENTO 6,5 – Titolare dopo una vita, non commette sbavature. Ferreo nella marcatura, sfiora anche il gol del 2-0 nella ripresa;

TERRANOVA 7 – Concede poco e nulla agli attaccanti ospiti, con interventi decisi e puntuali;

RICCI 5 – In costante difficoltà davanti a Fomov, che fugge a destra mettendolo più volte in difficoltà;

MAITA 6,5 – Rientrato dopo l’infortunio, infiamma il San Nicola con un paio di accelerazioni irresistibili. In una di queste occasioni sfiora anche il sigillo personale. Esce stremato;

DI GENNARO 6 – Seconda da titolare, un’ora in campo in cui non si vede troppo. Tenta il jolly su punizione, senza fortuna. Prima.di uscire, sfornanun bel suggerimento per Antenucci;

SCAVONE 6 – In crescita rispetto a Castellammare di Stabia ma lontano dagli standard di inizio stagione. Nel finale è in debito d’ossigeno ma resiste con le unghie e con i denti;

BOTTA 7 – Sigla il gol importante che sblocca il match. Gli mancava dal match di Messina. Per il resto, ottime giocate e ispirazione massima;

CHEDDIRA 5,5 – Non sfrutta la chance da titolare concessa da Mignani. Pasticcia un po’ troppo, non vedendosi quasi mai dalle parti di Marson;

ANTENUCCI 7 – La giocata che avvia l’1-0 vale il prezzo del biglietto: una fuga culminata con l’assist decisivo per Botta. Sempre sul pezzo, chiude il match con il rigore allo scadere;

MALLAMO 6,5 – Porta dinamismo alla mediana biancorossa. Prezioso nel convulso finale, quando il Bari soffre maledettamente;

MAZZOTTA 6 – Rileva Ricci e si piazza sulla corsia mancina. Da uqel momento, le scorribande di Fomov vengono arginate;

MARRAS 6 – Entra nel momento peggiore del Bari e non riesce a invertire il trend, prezioso nel finale per fare respirare la squadra;

DE RISIO 6 – Torna in campo dopo sei mesi, per dare sostanza e quantità a pochi minuti dalla fine;

PAPONI 6,5 – Sfrutta i pochi minuti a disposizione con un tiro pericoloso e con l’azione che porta al fallo di mani di Vergara in area.

MIGNANI 6 – Il Bari vince ma non brilla: la squadra soffre troppo al cospetto dell’ultima in classifica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Labaricalcio