Resta in contatto

Le pagelle di Labaricalcio

Bari-Catanzaro, le pagelle: Antenucci, che perla! Frattali decisivo

La gara al San Nicola è appena terminata: queste le pagelle biancorosse di labaricalcio.it

Ottavo successo stagionale per il Bari, che supera di misura il Catanzaro e porta a casa tre punti importanti nella corsa verso la promozione. A decidere le reti di Antenucci e Simeri, intervallate dal provvisorio pareggio realizzato da Cianci, l’ex di turno.

Di seguito, le pagelle dei biancorossi:

FRATTALI 7 – Nel primo tempo disinnesca il tiro a giro di Vandeputte, poi supera sulla zuccata di Cianci (con l’aiuto della traversa). Non può evitare il gol dell’ex a fine primo tempo ma è straordinario a inizio ripresa sul tiro a botta sicura di Bombagi;

PUCINO 6,5 – Dal suo piede parte il traversone che permette ad Antenucci di realizzare la rete del vantaggio. Primo tempo positivo, ripresa guardinga con un brivido per una brutta palla persa in difesa che, fortunatamente, non provoca danni;

TERRANOVA 6,5 – Francavilla è soltanto un ricordo lontano. L’ex Cremonese ritorna in modalità “muro” e lascia le briciole all’estroso reparto avanzato ospite;

GIGLIOTTI 6 – Entrato suo malgrado nell’azione del pari calabrese con un rimpallo, fatica non poco al cospetto di Cianci. Nella ripresa, ancora involontariamente, regala a Bombagi la palla del possibile 2-2 ma poi si ricatta chiudendo ancora su Cianci;

RICCI 5,5 – Non è il solito motorino apparso inesauribile nelle scorse uscite. Stranamente timido e impreciso, a fine primo tempo si becca anche il giallo. Dopo un quarto d’ora del secondo tempo, Mignani lo tira fuori;

MAITA 6,5 – Torna nel ruolo di mezz’ala dopo diverse settimane. Il rendimento non cala, anzi, regala strappi e inserimenti ficcanti. Alla mezz’ora deve alzare bandiera bianca per un guaio fisico;

BIANCO 6 – Rilanciato davanti alla difesa, si fa trovare pronto con una ordinata prestazione, essenziale per arginare i pericolosi trequartisti del Catanzaro, che trovano pochi spazi;

MALLAMO 6,5 – Riscatta la negativa prestazione di Francavilla con una prova di sostanza e qualità. Cresce nei tempi di inserimento: in avvio prova a farsi vedere in zona gol. Nel secondo tempo, indossa l’elmetto e prova a respingere ogni attacco dei calabresi, riuscendoci con buon risultato;

BOTTA 7 – Primo tempo meraviglioso: ispira per due volte Mallamo, manda in porta Simeri con uno splendido suggerimento. In mezzo il solito estro e le giocate che lo contraddistinguono. Nel secondo tempo, la gara si fa dura e faticosa e non riesce a ripetersi;

ANTENUCCI 7 – Pimpante come non lo si vedeva da tempo: realizza una rete fantastica con una mezza rovesciata che non lascia scampo a Branduani. Nella ripresa tenta il bis ma l’azione personale non si conclude a meraviglia per questione di centimetri;

SIMERI 6,5 – Ritrova il gol partendo dal 1′ dopo una vita (mancava dal gennaio 2020). Dopo due occasioni mancate, per sfortuna e bravura di Branduani, si riscatta con la rete in pieno recupero, quando sfrutta uno svarione incredibile di Fazio;

D’ERRICO 5,5 – Subentra dopo mezz’ora e nel primo tempo avrebbe l’attenuante di essere entrato a freddo. Il problema è che nella ripresa non riesce ad accendersi come dovrebbe e non incide come accaduto nelle scorse uscite;

MAZZOTTA 6 – Presidia la corsia mancina nel momento in cui il Catanzaro opera il forcing per il pari. Riesce nel compito con ordine e tranquillità;

CHEDDIRA 6 – Mezz’ora sul campo dopo le ultime da titolare. Avrebbe la chance per chiudere la gara ma anziché calciare cerca un inutile dribbling;

DI GENNARO 6 – In campo dopo oltre un mese: il ritardo di condizione c’è ma si vede anche il suo tocco di classe in alcune circostanze. Tornerà utile;

SCAVONE 6 – Torna dopo l’infortunio e si cala al meglio nella realtà della gara. Regala sostanza alla linea mediana nel finale di sofferenza;

MIGNANI 6,5 – Il Bari torna a vincere, ed è già una bella notizia. Nel primo tempo si vede la squadra che bene aveva fatto prima del derby. Azzecca ogni scelta nell’undici iniziale, nel secondo tempo il Bari indossa l’abito da provinciale e fa comunque bene;

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da Le pagelle di Labaricalcio