Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Tifosi allo stadio, la posizione degli Ultras Bari: “Pretendiamo rispetto, non esserci è una sofferenza”

I gruppi della Curva Nord sottoscrivono un comunicato congiunto con altre tifoserie italiane

“Non vogliamo le scuse da parte di nessuno ma pretendiamo RISPETTO per la Curva Nord; pretendiamo rispetto per noi che siamo andati a Marsala, a Cittanova e Troina. Per noi, che per amore paghiamo sulla nostra pelle le nostre gesta, vivendo la nostra passione in un modo definito “discutibile” dai moralisti, ma che mette tutti d’accordo quando si tratta di mostrare una scenografia o una foto della curva in azione”. Questo il comunicato della Curva Nord dopo le polemiche relative alla diserzione che sta operando il gruppo organizzato.

“Considerato il via libera all’aumento di capienza negli stadi al 75% annunciato dal Comitato Tecnico Scientifico e in previsione della decisione della FIGC che determinerà l’effettivo aumento di capienza rispetto alla situazione attuale, ne approfittiamo, una volta per tutte, per approfondire la questionesi legge nel comunicato –. La nostra presa di posizione non ha nulla a che vedere con la questione “green pass” bensì con la possibilità di poter essere multati a causa della non osservanza delle norme vigenti legate a capienza ridotta, distanziamento e obbligo di mascherine anche all’aperto e se assembrati. Una regola scarsamente fatta rispettare finora ma che può divenire strumento ricattatorio, con conseguenti contravvenzioni “mirate”, come già avvenuto in alcune piazze. Nei giorni scorsi siamo stati oggetto di critica da parte dell’opinione pubblica e dell’attuale presidente, proprio a causa di una strumentalizzazione figlia di una scarsa conoscenza della tifoseria, che ha contribuito a creare confusione attorno alla nostra posizione”.

“Siamo momentaneamente assenti sugli spalti proprio per evitare che l’eccezione diventi la regola in futuro e l’assurdo trovi sempre più applicazione all’interno del regolamento d’uso di impianto degli stadi. Non essere presenti al nostro posto e non poter essere il “dodicesimo uomo” in campo, per noi è una sofferenza. Non cadiamo, quindi, nella trappola di gente che è solo di passaggio, di chi parla della Curva Nord ma tifa per una squadra diversa dal Bari, o di chi che tratta il Bari più per mestiere che per passione; il vero tifoso del Bari non è quello che alimenta polemiche sterili sul web ma colui che conosce il “San Nicola” come le mura di casa propria. Non cerchiamo il nemico tra di noi solo per il fatto di avere punti di vista differenti. Lo abbiamo detto e lo ribadiamo: in presenza di un ulteriore e congruo allentamento delle restrizioni, compatibilmente con le nostre esigenze, rientreremo. E lo faremo da Ultras”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Bari, mercato chiuso: siete soddisfatti della rosa costruita da Romairone?

Ultimo commento: "Servono un centrale, un play e un attaccante da gol. Questo in caso di infortuni è per dare respiro a Di Cesare, Maiello e Cheddira."

Cavese-Bari: per i tifosi Celiento è il migliore in campo

Ultimo commento: "Ottimo acquisto, avanti così"

Viterbese-Bari 0-3: votate il migliore in campo

Ultimo commento: "il mio migliore in campo e antenucci, gol e assist che vuoi di piu?"

Bari: oltre il 70% dei tifosi che ha votato il nostro sondaggio promuove il mercato

Ultimo commento: "E' bene che la Società ci ripensi sulla gestione del caso Hamlili visto che il calciatore è attaccatissimo al Bari. E poi se manca qualcosa la..."
Advertisement

I Miti biancorossi

Il giaguaro che volava tra i pali

Franco Mancini

"Il Capitano" biancorosso

Giovanni Loseto

Il goleador del Bari, capocannoniere in A nel 1996

Igor Protti

Un idolo scolpito nel cuore dei tifosi del Bari

Joao Paulo

Il gigante svedese che ha fatto innamorare Bari

Klas Ingesson

Il muro biancorosso

Lorenzo Amoruso

L'antieroe biancorosso

Phil Masinga

Genio e sregolatezza del Bari

Pietro Maiellaro

Il "Cobra" biancorosso

Sandro Tovalieri

Il galletto svedese

Yksel Osmanovski

Altro da News