Resta in contatto

Amarcord

Mi ritorni in mente – 12/05/1996: Protti re dei gol in A contro la Juve che vincerà la Champions

Venticinque anni fa, il Bari, già retrocesso in B, pareggiava contro i futuri campioni d’Europa

Il 12 maggio 1996, il Bari gioca la sua ultima partita nel campionato di serie A. La formazione di Fascetti è ormai retrocessa da una settimana e ospita la Juventus ma il tifo del San Nicola è tutto per Igor Protti, in lizza per vincere la classifica dei cannonieri.

La Juve, che dieci giorni dopo si laureerà campione d’Europa battendo l’Ajax in finale di Champions League, passa in vantaggio con una punizione calciata da Vialli e deviata da Montanari. A fine primo tempo, Protti pareggia con un tocco d’astuzia, anticipando Rampulla. Nella ripresa, ancora Vialli porta in vantaggio i bianconeri con un destro che si infila sotto la traversa. I biancorossi pero, non demordono e spingono alla ricerca del pari che si materializza a pochi minuti dal 90′: ancora il solito Protti arpiona il pallone in area e mette dentro il suo ventiquattresimo gol in campionato.

Missione compiuta: Igor Protti si congeda da Bari con il titolo di capocannoniere della serie A ma con una retrocessione amara da digerire. E’ la prima volta che accade, e venticinque anni dopo questo speciale “record” non è stato ancora eguagliato.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Signori se potevo mettere una foto io come capoletto non ce la Madonna ma la CURVA NORD u.c.n.x sempre"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Amarcord