Resta in contatto

L'avversario

Palermo, è tutta un’altra musica: con Filippi rendimento super lontano dal “Barbera

I rosanero, prossimi avversari del Bari al “San Nicola”, hanno cambiato ritmo con la nuova gestione tecnica: tre successi nelle ultime quattro trasferte

L’attesa sta per finire, il derby del sud è ormai alle porte: ancora poco meno di 48 ore e sarà tempo di Bari-Palermo, confronto valevole per la 36^ giornata di campionato del Girone C di Serie C. Al “San Nicola” arriva una squadra, quella rosanero, rinfrancata -nei risultati- dalla nuova gestione tecnica. Il cambio in panchina -da Boscaglia Filippi– ha donato un pizzico di continuità in più ai siciliani, 13 punti all’attivo nelle ultime sette disputate (figli di quattro successi, un segno X e due sconfitte). Un rendimento molto differente da quello tenuto sotto la guida dell’ex allenatore del Trapani (33 punti in 26 giornate, per una media dell1.26 a partita). A spiccare, in particolar modo, è il dato relativo alle partite esterne: prima della sconfitta maturata a Monopoli lo scorso 7 aprile, Floriano e compagni avevano raccolto tre vittorie consecutive lontano dal “Barbera” (contro Casertana, Paganese Catania). Un dato da non sottovalutare in vista di domenica.

Gli ospiti, ottavi della classe e con un piede e mezzo nei playoff, sono reduci dal trionfo infrasettimanale contro il Foggia. Un 1-0 che, però, ha soltanto parzialmente migliorato la tradizione stagionale con le compagini pugliesi: in otto sfide giocate fin qui sono arrivati infatti appena tre successi, a fronte di un pareggio (quello di un girone fa contro gli stessi biancorossi) e ben quattro k.o. Curioso, infine, il dato relativo al numero di gol segnati e subiti: 36 nel primo caso, 35 nel secondo (nono miglior attacco e nona miglior difesa del raggruppamento). Insomma, non il Palermo che magari ci si aspettava all’inizio del campionato, ma senza dubbio un avversario da affrontare con estrema attenzione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da L'avversario