Resta in contatto

News

Minelli: “Non mi aspettavo la chiamata del Bari, trattativa durata un giorno”

Il centrale difensivo si racconta sui canali ufficiali del club, tra un tuffo nel passato (al momento del trasferimento in biancorosso) e i brutti ricordi legati al Covid

Alessandro Minelli si racconta sui canali ufficiali del club. Il centrale difensivo biancorosso svela alcuni retroscena sul suo trasferimento in Puglia, relativo alla scorsa estate: “Non mi aspettavo la chiamata del Bari, ho detto al mio procuratore di chiudere subito. Non mi interessava la distanza da casa, gli anni passano e a vivere da solo ti abitui. La trattativa sarà durata un giorno o due, la Juventus era favorevole a una situazione del genere. Sono stato accolto dai miei compagni come uno di loro da subito, ho ricevuto tanti consigli da Di Cesare e da Sabbione, giocatori dai quali i consigli li aspetti a braccia aperte”. 

Poi, un’aggiunta doverosa su un periodo parecchio delicato all’interno della sua stagione, quello contraddistinto dal Covid e dai successivi problemi di natura cardiaca: “Ho fatto allenamento il mercoledì, la sera dovevo andare a cena con Semenzato. Mi sono messo sul divano e gli ho detto che non ce la facevo ad andare da lui. Mi sentivo stanco, con un po’ di febbre. A quel punto ho scritto al dottore, pensando fosse la più classica delle influenze. Ho avvisato che non sarei potuto andare agli allenamenti il giorno successivo perché mi girava la testa. Alla fine è stato il dottore ad informarmi che il tampone era risultato positivo e che si trattava di Covid. Da lì son seguiti momenti brutti, avevo appena iniziato a giocare. Tra il Covid e quanto successo dopo con la visita di idoneità, non è stato facile. Per fortuna avevo accanto i tifosi, gli allenatori e i compagni. E’ passata”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Signori se potevo mettere una foto io come capoletto non ce la Madonna ma la CURVA NORD u.c.n.x sempre"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Davvero un gran giocatore"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News