Resta in contatto

News

Bari, che differenza tra casa e trasferta: finora il San Nicola non è un alleato

I biancorossi rendono meglio lontano da casa dove sono arrivate 6 vittorie su 8 gare, mentre in casa in 6 partite si contano solo 3 successi

Dopo il pareggio senza reti con la Vibonese al San Nicola, il Bari deve iniziare a prendere atto di alcuni numeri e cercare di correre al più presto ai ripari se ancora intende avere delle possibilità di aspirare alla promozione diretta. Contro i calabresi il successo non è arrivato anche per sfortuna, visto il palo colpito nel primo tempo e il rigore sbagliato nella ripresa da Antenucci, ma il pareggio è stato anche il frutto di una prima mezz’ora regalata agli avversari.

Oltre all’approccio sbagliato, lo 0-0 di domenica ha anche certificato lo scarso rendimento dei Galletti nelle partite in casa. Sì perché nelle 14 gare in cui è scesa in campo finora, la squadra di Auteri ha ottenuto nove vittorie ma soltanto tre di esse sono arrivate tra le mura amiche (contro Catania, Juve Stabia e Catanzaro). In casa si contano anche due pareggi (Teramo e Vibonese) e una sconfitta (contro la Ternana). Il rendimento al San Nicola, paradossalmente, è nettamente deficitario se paragonato a quello in trasferta dove il Bari corre: in otto partite sono stati ottenuti sei successi (con Virtus Francavilla, Cavese, Viterbese, Potenza, Casertana e Paganese), un pari (Monopoli) e una sconfitta (Foggia).

Senza il tifo, rivelatosi molto spesso un fattore, lo stadio di casa si sta rivelando un ambiente in cui si fatica più del dovuto ed è un’anomalia poiché pur senza il calore dei propri sostenitori, il campo è nettamente migliore rispetto a tanti altri terreni su cui sono costretti a giocare i biancorossi (un aspetto che dovrebbe aiutare una squadra con un tasso tecnico così alto per la categoria). Il problema, dunque, potrebbe essere da circoscrivere all’atteggiamento. Una cosa è certa: se il Bari vuol recuperare il margine che lo separa dalle Fere, deve necessariamente trovare un equilibrio tra i risultati in casa e in trasferta.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "hai ragione ma è una classifica impossibile da fare ,troppi giocatori forti lasciati fuori . Se ci limitiamo agli ultimi 30 anni potrei essere..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "io ero in curva quando Maiellaro ci deliziava, la sua sfortuna è stata che in Nazionale ci stava prima Giannini e poi Baggio e Vicini due fantasisti..."

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "È stato un grande di tutto il calcio Giuan u captan"

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Ricordo un gran Gol che fece Lorenzo, in un'amichevole con la Signora, vinta dal Bari x 2-0. Fece partire un bolide d'esterno dx, imprendibile per in..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "È vero mi ricordo anch'io quell'episodio c'ero allo stadio era stata l'occasione migliore della partita da parte del Milan, e di Ganz."
Advertisement

Altro da News