Resta in contatto

News

Bari, incerto il futuro di Brienza a queste condizioni

L’ex fantasista, ora brand ambassador, biancorosso non è felice del suo ruolo e ne vorrebbe uno più operativo

Voluto a gran voce dalla tifoseria, con le strade del Bari di De Laurentiis che prima si sono allontanate e poi incrociate con la scelta di ergerlo a Brand Ambassador del Bari. Ciccio Brienza però non è felice del suo ruolo. Di fatto la sua posizione serve praticamente a nulla, se non a creare un uomo immagine della squadra. Troppo poco per uno che a quarant’anni suonati, se non fosse per un ginocchio ballerino, avrebbe voluto ancora giocare a calcio.

Così nei prossimi giorni, quando si deciderà il futuro di Vincenzo Vivarini sulla panchina biancorossa, si conosceranno forse anche le sorti di Brienza. Lui, sempre vicino alla squadra, sempre nello spogliatoio, seguendo la rosa in allenamento, in ritiro, nelle situazioni negative così come in quelle felici, vorrebbe qualcosa di più, un ruolo che gli dia una prospettiva nella carriera futura. Una figura a lui congeniale, al momento, potrebbe essere quella del Team Manager, ruolo al momento occupato da Gianni Picaro benvoluto nello spogliatoio, ma forse con caratteristiche più tecniche che di team building. Tutto ancora da discutere e da decidere, ma pochi giorni ancora e i tifosi conosceranno quale sarà il futuro del Bari.

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

e ha ragione

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Quale ruolo?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Andasse ad arricchirsi da un’altra parte…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
14 giorni fa

Come faremo senza Brienza?🤦🏻

Advertisement

La Top 11 del Bari di tutti i tempi: ecco l’undici finale scelto dai tifosi!

Ultimo commento: "Sandro Mannini sicuramente....al posto di Ingesson certamente Gerson...si perde in impostazione ma si guadagna in solidità difensiva...allenatore..."

Franco Mancini, il giaguaro che volava tra i pali

Ultimo commento: "Ricordo, da ragazzo, un Bari-Milan 0-0 del 1998 in cui Ganz a qualcosa come 30 cm. dalla porta tira di testa a colpo sicuro e Mancini fa una parata..."

Pietro Maiellaro, genio e sregolatezza

Ultimo commento: "Originalissima la sua intervista dell'89, se non ricordo male alla Domenica sportiva : " faccia due nomi di grandi attaccanti della serie A con cui..."

Lorenzo Amoruso, il muro biancorosso

Ultimo commento: "Fisicaccio"

Giovanni Loseto, “il Capitano”

Ultimo commento: "Danc' nu tuzz Giuan danc' nu tuzz!"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News